La Spezia, 7 gennaio 2018 - Lo hanno trovato in un lago di sangue, ormai incapace di chiedere aiuto, vegliato dal proprio cane che non lo ha lasciato solo un minuto. I carabinieri di Sarzana hanno salvato la vita a un cinquantenne di Ameglia, in provincia della Spezia, vittima di un incidente domestico in casa. L'uomo ha rischiato di morire dissanguato dopo essersi procurato una ferita profonda a un braccio a seguito di una caduta contro la vetrata di una porta dell'abitazione.

A lanciare l'allarme l'anziana madre, preoccupata dal fatto che il figlio non rispondeva più da ore al telefono: alla donna aveva detto genericamente di non stare bene. I carabinieri hanno recuperato le chiavi dell'appartamento dalla madre e si sono precipitati a sirene spiegate l'abitazione insieme ai soccorsi del 118. L'uomo è stato trovato intriso del proprio sangue, incapace ormai di muoversi e chiedere aiuto. È stato portato all'ospedale Sant'Andrea della Spezia dove è in osservazione. Il cane del cinquantenne, che gli è rimasto accanto tutto il tempo, è stato momentaneamente affidato a un veterinario.