La Spezia, 9 ottobre 2017 - La settima edizione di ‘Fuori Luogo’ si presenta come un progetto artistico e culturale contrassegnato fortemente dalle figure straordinarie di attrici e compagnie che hanno segnato la storia teatrale contemporanea, e che continuano ad arricchirne la ricerca di bellezza e poesia. Torna così l’attesa stagione di teatro e danza contemporanea - che si apre sabato 14 ottobre alle 20 - realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo (maggior  sostenitore) nell'ambito dell'edizione 2017 del bando ‘Performing Arts’ e organizzata da associazione Gli Scarti, Balletto Civile, CasArsA Teatro, Associazione Fuori Luogo, in collaborazione con il Comune della Spezia, e con il sostegno e la collaborazione di ministero dei Beni Culturali, Regione Liguria, RecliP (Rete del contemporaneo Piemonte Liguria). Tante le novità, a partire dalla scelta degli organizzatori e del Comune, di far “dilagare” in tanti luoghi della città, la fortunata e sempre più riconosciuta (anche fuori dai confini provinciali e regionali) stagione teatrale. Il quartier generale sarà sempre il Centro Dialma Ruggiero di via Monteverdi, ma saranno tante le incursioni in nuovi spazi.

L’apertura sarà una vera e propria festa nel nuovissimo spazio dell’ex Fitram, da poco ristrutturato, nel complesso della nuova biblioteca Beghi (via del Canaletto 100), sabato 14 ottobre dalle 20 alle 22.30, e comprenderà un aperitivo/cena offerto al pubblico (curato dall’Enoteca Regionale Ligure) e lo spettacolo di apertura ‘To be or not to be Roger Barnat’ della storica compagnia ravennate, di fama internazionale, Fanny & Alexander. Un'altra riflessione sull’Amleto è quella che viene proposta Venerdì 27 e  Sabato 28 ottobre alle 21.15 al Dialma Ruggiero dai Vicoquartomazzini che porteranno in scena ‘Amleto FX’. Venerdì 18 e sabato 19 novembre al Dialma Ruggiero sarà la volta di ‘Heretico – dopo questo apparente nulla’ di Leviedelfool. L’8 e 9 dicembre la giovane ma già premiatissima compagnia Frigoproduzioni (astro  nascente del teatro italiano) presenta ‘Tropicana’ al Dialma Ruggiero. Amatissimo dal pubblico spezzino, torna alla Spezia uno dei massimi artisti della scena italiana ed europea, Danio Manfredini, con il suo nuovo capolavoro ‘Luciano’ (Venerdì 15 e Sabato 16 dicembre – Dialma Ruggiero) . Una performance/spettacolo sulla controversa figura dell’artista Marina Abramovich, è quella che porterà in scena con la sua caustica ironia Andrea Cosentino, per la prima volta a Fuori Luogo, con il suo ‘Not here not now’ Venerdì 12 gennaio alle ore 21.15 al Camec (Centro d’arte moderna e contemporanea). Venerdì 19 gennaio al Dialma andrà invece in scena uno spettacolo importante, sulla storia dell’esperienza coloniale italiana, scritto e interpretato da Frosini/Timpano, che tornano alla Spezia con ‘Acqua di colonia’. L’umorismo minimalista e quasi sussurrato dei Quotidiana.com, arriverà sabato 27 gennaio al Dialma Ruggiero, con il nuovo lavoro ‘Monopolista’. Un altro atteso ritorno al Dialma Ruggiero è quello del Teatro delle Albe di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari,venerdì 2 febbraio, in scena con ‘Maryam’. Una delle più importanti artiste del teatro-danza italiano ed europeo, protagonista negli ultimi anni anche al cinema (‘Il giovane favoloso’ di Martone, ‘L’intrusa’ in uscita in questi giorni e presentato a Cannes), sarà per la prima volta a Fuori Luogo con il suo nuovo ‘solo’: Raffaella Giordano con ‘Celeste’, Domenica 18 febbraio al Dialma Ruggiero. Il 22-23 e 24 febbraio andrà in scena il primo appuntamento del focus ‘Fuori Norma’ con lo spettacolo ‘FaustBuch’ di Enrico Casale. Il focus prosegue con la storica compagnia Teatro La Ribalta che storicamente lavora sul tema dell’inclusione di attori con disabilità, e porterà alla Spezia il suo spettacolo-manifesto ‘Il ballo’ (con le coreografie della danzatrice Julie Anne Stanzak già presente nella compagnia di Pina Bausch), il 9 e 10 marzo al Dialma Ruggiero. Si prosegue il 15 marzo al Dialma Ruggiero con la presentazione al pubblico di uno “studio” per un nuovo spettacolo dal titolo ‘Canoe di popolazioni primitive’ di Antonio Ianniello. In occasione del quarantennale della morte e del rapimento di Aldo Moro, Fuori Luogo offre al pubblico spezzino un evento speciale: il 17 marzo al Dialma lo spettacolo pluripremiato di Daniele Timpano ‘Aldo Morto’. Il 23 marzo alla nuova Mediateca Regionale Ligure andrà in scena, in collaborazione con la Rete Piemonte Liguria del Contemporaneo, ‘I Dialoghi degli Dei’ di Massimiliano Civica e i Sacchi di Sabbia. Il terzo appuntamento del focus Fuori Norma è con il teatro-danza di Balletto Civile, con il nuovo lavoro ‘Badlambs’ coprodotto dal Festival Oriente/Occidente, e che vede in scena assieme al nucleo di performer del collettivo diretto da Michela Lucenti, tre performer con disabilità, professionisti presenti in alcune delle più importanti produzioni nazionali. In scena venerdì 30 e sabato 31 marzo al Dialma Ruggiero. Il 14 e 15 aprile al Teatro Civico sarà invece il turno degli oltre 100 studenti delle scuole superiori della Spezia che partecipano ai laboratori teatrali organizzati in collaborazione con Fuori Luogo in ‘Majakovskijana’.

Ultimo evento del focus Fuori Norma, sarà lo spettacolo/performance ‘Hu, Versacci Futuristi’ di Enrico Casale che vedrà in scena l’esito finale del laboratorio per ragazzi e persone con disabilità del progetto ‘La danza degli uomini uguali – Abilità al plurale’ finanziato da Regione Liguria. Al teatro del Crdd venerdì 20 e sabato 21 aprile. Due grandi artisti del teatro italiano, insieme in scena ne ‘La recita dell’attore Vecchiatto’, Claudio Morganti ed Elena Bucci saranno ospiti di Fuori Luogo venerdì 27 aprile al Dialma Ruggiero. Nella suggestiva cornice della Terrazza del Castello San Giorgio, con la  scenografia naturale del golfo dei poeti, sarà ospite per la prima volta Mariangela Gualtieri con ‘Bello Mondo’ venerdì 4 maggio dalle 20 al tramonto. Chiude la stagione un evento incentrato sull’incontro tra teatro e fumetto: il 12 maggio alla Galleria Quintino Sella andrà in scena ‘Scarabocchi’ di Teatro Rebis (spettacolo selezione In-Box 2017), trasposizione teatrale dei celebri fumetti di Micol&Mirco. In occasione dello spettacolo verranno organizzate presentazioni ed esposizioni delle tavole, alla presenza dell’autore del fumetto.

Anche quest’anno sarà proposto un ricco programma di formazione con il workshop per attori condotto da Francesco Origo (date da definire), con la masterclass di teatro danza a cura di Raffaella Giordano (19-20 febbraio), con il laboratorio di drammaturgia e scrittura di scena a cura di Rita Frongia, drammaturga della compagnia di Claudio Morganti (dal 26 al 30 aprile), con i laboratori per gli studenti delle Scuole Superiori, e con il programma di accompagnamento alla visione degli spettatori attraverso la proiezione dei video-fogli di sala, gli incontri con gli artisti ospiti e il laboratorio storico-critico condotto da Renato Bandoli. Da questa edizione sarà possibile acquistare un carnet che darà diritto a 8 spettacoli ad un prezzo speciale (solo 35 euro per gli studenti delle scuole superiori). Il costo dell’ingresso, altrimenti, sarà di 15 l’intero, 10 euro per gli Under 30 e 5 per gli studenti delle superiori.