Monterosso, 20 ottobre 2017 - Riapre a Monterosso la Via delle Agavi, il percorso che collega il lungomare con il cimitero e la statua di San Francesco, chiuso da due anni. Il sentiero è stato completamente messo in sicurezza e valorizzato grazie alla collaborazione del parco nazionale delle Cinque Terre. Nella primavera del 2013 una frana aveva reso inagibile questa spettacolare via paesaggistica, ma con una serie di lavori finalizzati alla messa in sicurezza del tratto, è ora possibile ammirare nuovamente unico nel suo genere. L’importo dell’intervento ha superato i 166 mila euro. Il primo lotto di lavori, completato nel luglio 2015, per un importo di 99.700 euro ha visto la realizzazione dei muri di contenimento, la collocazione di parapetti in acciaio e di reti paramassi. Il secondo lotto, terminato ad aprile, per un importo di 67 mila euro, ha consenti di rinforzare le reti paramassi nel settore centrale, di riqualificare le murature dissestate, di realizzare nuove opere di protezione e nuove ringhiere. Sia a marzo che ad aprile sono state impiegate apposite ditte per la pulizia del verde, la rimozione degli arbusti e delle erbacce e la sistemazione delle aiuole. «La fruizione del percorso è stata portata a compimento privilegiando gli aspetti strutturali e della di sicurezza» fa sapere il sindaco Emanuele Moggia, annunciando che è già in corso di realizzazione un nuovo progetto di restyling architettonico, con l'obiettivo di valorizzare ulteriormente la passeggiata dal punto di vista paesaggistico. Domani, domenica 22 ottobre, , alle ore 17, in occasione della terza ‘Giornata dei parchi letterati’ la Pro Loco di Monterosso propone la passeggiata un’insolita, attesa, iniziativa: la scoperta della Via delle Agavi, suggestivo percorso nel borgo tra storia, cultura locale e versi del premio Nobel Eugenio Montale: l’appuntamento per chi vorrà partecipare alla passeggiata naturalistica è alle 17 davanti alla sede della locale Pro loco.