Levanto (La Spezia), 18 aprile 2017 - Grande spazio alla cultura e agli eventi che coinvolgono le famiglie rafforzando il senso di appartenenza alla comunità locale e la tradizionale vocazione di cittadina accogliente verso gli ospiti, ma anche un serio impegno per far sì che le feste che coinvolgono migliaia di partecipanti rimangano all’insegna di un sano divertimento per tutti senza sfociare in episodi poco edificanti.

Sono le linee guida del calendario degli eventi che ormai non si può più definire prettamente ‘estivo’, visto che l’amministrazione comunale di Levanto è riuscita ad allestire e a rendere pubblico prima delle festività pasquali un nutrito cartellone di appuntamenti che si apre il primo maggio e prosegue ininterrottamente fino al 28 ottobre.

"Abbiamo voluto un calendario che fosse sincronizzato con i tempi che l’apertura della stagione turistica, sempre più anticipata, impone per essere competitivi e intercettare i flussi dei visitatori", spiega il sindaco di Levanto, Ilario Agata, soddisfatto del lavoro portato avanti tra Comune e associazioni grazie al coordinamento della consigliera comunale Federica Lavaggi, che, delegata dal capo della giunta, ha seguito passo passo la formazione del cartellone attraverso incontri con gli organizzatori condotti fin dallo scorso autunno. Non cambia la filosofia che anima i contenuti dell’offerta di eventi.

"Vogliamo proseguire sulla strada delle manifestazioni di qualità per tutti i gusti, fortemente improntate alla promozione della cultura in senso generale e, in particolare, di quella che permea le caratteristiche della nostra cittadina, attraverso la fruizione (anche sotto la guida di esperti locali) del patrimonio storico ed artistico, alla trasmissione delle nostre tradizioni folcloristiche ed enogastronomiche, alla pratica delle attività (sportive e non) all’aperto in uno scenario di grande pregio ambientale, al divertimento in un’atmosfera conviviale e rilassata che si crea in tutte le piazze e i luoghi di ritrovo del nostro paese" precisa il sindaco, che però tiene a sottolineare: "Cambieremo decisamente registro nei riguardi di tutte quelle feste che rischiano di generare pericolosi assembramenti di folla in situazioni che possono dare spazio ai soliti esagitati, che sfidano le regole della convivenza pacifica e civile, per rovinare il lavoro portato avanti con passione dagli organizzatori".

Ferme restando le ormai tradizionali feste in spiaggia, che sono confermate, le altre manifestazioni non avranno quindi ‘appendici’ notturne che prevedano raduni sugli arenili. Anche la Notte bianca del 3 giugno manterrà la sua caratteristica di evento per le famiglie. L’offerta di spettacoli (il calendario completo e scaricabile è già sull’home page del sito del Comune, all’indirizzo www.comune.levanto.sp.it) è molto ampia e variegata.

La musica classica fa perno sul Festival Amfiteatrof e sulle rassegne corale ed organistica del gruppo vocale ‘Musicanova’; quella moderna è curata soprattutto dalle associazioni ‘Mare e suoni’ e ‘Bottega della musica’; il ‘liscio’ è proposto come sempre dall’emittente radiofonica ‘Rlv’.

Non mancano le escursioni nei borghi (‘Mangialunga’ e ‘Sensuosa’) e nel centro storico (‘De gustibus tour’), gli appuntamenti enogastronomici (‘Garibalvini’ e ‘Garibalbeer’, ‘Il desco del borgo’), i mercatini di hobbistica, artigianato, antiquariato e prodotti agricoli locali; le produzioni florovivaistiche con la seconda edizione di Levantoflora; le rappresentazioni teatrali, le rassegne sportive con in testa le gare podistiche, i tornei di tennis e calcio, la traversata del golfo a nuoto, il tuffo nella notte di San Lorenzo, e naturalmente la grande Festa del mare in onore di San Giacomo Apostolo, maestosa rappresentazione che unisce storia, religione e folclore in uno spettacolo che culminerà la sera del 25 luglio con i fuochi d’artificio nel golfo.