La Spezia, 19 gennaio 2018 - ''La Serie A è uno dei sogni. Però dobbiamo essere realisti e umili per arrivare lontano''. L'attaccante Raffaele Palladino si è presentato al popolo bianco come meglio non poteva: idee chiare e obiettivi ben definiti: ''Per me la categoria non è mai stata un problema perché io vivo di passione. Quando senti che una società e un allenatore ti dimostrano fiducia è normale che ti venga la voglia di intraprendere qualcosa di bello per fare qualcosa di importante''. Tra le righe parole di elogio dell'ex attaccante del Genoa al gruppo aquilotto: ''E' forse il migliore che abbia mai incontrato nella mia carriera: sono stato accolto alla grande, ci sono giocatori dai grandi valori umani, oltre che tecnici. Da parte mia sono motivatissimo e ho grande voglia di fare bene''.

Sulle sue condizioni fisiche Palladino è stato esplicito: ''Non sono ancora al cento per cento, ma sto dando il massimo per arrivare al meglio. Io, poi, alle chiacchiere preferisco il campo: non vedo l'ora di iniziare a giocare qui, in uno stadio caldissimo che conobbi ai tempi della mia militanza nella Juve e nel Crotone''. A margine anche una valutazione sul calcio attuale, dopo il suo post di saluto al Genoa e ai suoi tifosi, apprezzato anche da molti sostenitori aquilotti nonostante la rivalità: ''Spero - ha detto l'atleta - che nel nostro mondo possano esserci sempre più valori, anche se si tratta di un ambiente molto difficile e duro. Certo è che il sottoscritto ama comportarsi sempre da persona vera''. Infine, un passo sulla clausola apposta al contratto che prevede il rinnovo del contratto in caso di Serie A: ''Sono ambizioso, ma ora non bisogna viaggiare troppo con la testa, bensì avere fame, organizzazione di gioco e pensare alla salvezza''.

Il presidente Stefano Chisoli, nel presentare Palladino, ha ribadito i punti cardini del mercato aquilotto: ''Le direttive della proprietà sono state precise, ovvero rinforzare la squadra assecondando le richieste del settore tecnico. E Palladino è il profilo indicato per apportare grande valore aggiunto al nostro attacco''. ''Nel nostro mercato puntiamo su due aspetti - ha spiegato Chisoli -: quello tecnico e quello umano. Abbiamo bisogno di giocatori con forti motivazioni e Palladino è tra questi. Non a caso c'è l'accordo con lui di riparlare di un contratto più lungo''. Poi il monito riguardo i possibili nuovi arrivi: ''Lo Spezia non è una società che attende troppo tempo, se le persone sono contente siamo felici di averle. In tal senso speriamo che alcune posizioni si possano sbloccare in tempi brevi. Sul mercato stiamo facendo delle valutazioni, il nostro ds Gianluca Andrissi è molto preparato, abbiamo varie alternative per rinforzare una squadra che è andata oltre le più rosee aspettative''.