La Spezia, 4 novembre 2017 – Lo Spezia va in trasferta, con il pensiero alle cinque sconfitte esterne finora rimediate lontano dal Picco (poi, nella sesta ‘esterna’ avanza solo un pareggio). Gli aquilotti saranno domenica 5 novembre alle 17.30, al ‘Castellani’ di Empoli per affrontare una squadra che punta alla promozione diretta e che con un eventuale successo salirebbe in vetta alla Serie B. “Voglio vedere una squadra con gli attributi – afferma deciso mister Fabio Gallo -, che sappia reagire alle difficoltà e che metta tutto quello che ha per interrompere un trend esterno negativo che non ci rispecchia. Mi sono stufato di sentire, seppur a ragione, che l’atteggiamento in trasferta è differente rispetto a quello che abbiamo al Picco”.

L’Empoli è la formazione più prolifica della serie B con 24 reti segnate, di cui 15 dal tandem Caputo-Donnarumma, coppia gol del torneo). I toscani sono anche una delle tre squadre che vincono più partite: 6 in 12 giornate, come Bari e Parma. “Squadra di grandi qualità tecniche, molto temibile in fase offensiva e nelle ripartenze, ma che allo stesso tempo si scopre molto. Dovremo essere bravi ad approfittare degli spazi che ci concederanno. Fondamentale sarà muovere la palla con qualità, senza essere precipitosi come è capitato troppe volte. E non dimentichiamo l’importanza delle palle inattive, sulle quali l’Empoli soffre”.

FORMAZIONE Confermato il modulo 4-3-1-2 con in porta sempre Di Gennaro e qualche cambio  a centrocampo e in attacco. Sicuramente in questo reparto mancherà Granoche che, a cura di una pallonata al volto con versamento ematico all’occhio destro, rischia il distacco della retina. Assente anche Acampora, per la riscontrata lesione all’adduttore (starà fuori almeno due settimane). Dunque, ecco i portieri Di Gennaro, Saloni e Desjardins, i difensori Lopez, Capelli, Giani, Ceccaroni, Augello, Calabresi, Terzi, De Col e Masi, i centrocampisti Bolzoni, Giorgi, Pessina, Vignali, Maggiore e Giuliani, e gli attaccanti Forte, Gilardino, Soleri, Okereke, Mastinu e Marilungo.

ARBITRO Sarà Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta a dirigere la sfida del ‘Castellani. Con lui gli assistenti Manuel Robilotta di Molfetta e Niccolò Pagliardini di Arezzo; quarto uomo Federico Dionisi dell’Aquila.

PRECEDENTI La sfida Empoli-Spezia è andata in scena 27 volte: 18 le vittorie dei toscani, 4 quelle liguri e 5 i pareggi. L’ultimo acuto aquilotto (0-1) è datato 19 settembre 1993 quando Pepe (che adesso allena gli Under 15 di A e B dello Spezia), segnò la rete decisiva al 40’ del primo tempo.