Grosseto, 11 dicembre 2017 - La Cooplat Gea Grosseto torna alla vittoria contro il Versilia Basket (70-82 il finale) nell’undicesima giornata del campionato di serie D, espugnando il parquet di Pietrasanta. I ragazzi di David Furi hanno firmato un capolavoro se si pensa che, a causa di assenze varie (ultime quelle di Pierozzi e Contri impegnati con il lavoro), sono stati ruotati nel corso della partita sette giocatori, considerato che Edoardo Furi è stato messo a referto solo per rientrare in clima partita non avendo ancora smaltito completamente l’infortunio alla caviglia.
I biancorossi hanno stretto i denti, schierandosi fin dall’inizio a zona e mettendo in chiara difficoltà i tiratori versiliesi. La gara, interrotta ben quattro volte per improvvisi black out dovuti alle pessime condizioni metereologiche, non è stata bella, ma combattuta e la Cooplat ha messo il cuore sul campo per conquistare due punti che valgono doppio in ottica playoff, visto che anche le squadre in ritardo in classifica si stanno rifacendo sotto. Trascinati da Lorenzo Morgia, che ha chiuso con un bottino di 29 punti (record stagionale per la Gea), i maremmani sono sempre stati avanti nel punteggio e hanno allungato ogni volta che i padroni di casa si sono rifatti sotto e con la formazione d’emergenza sono riusciti a mettere insieme anche un bel bottino di punti. Encomiabile Marco Zambianchi (14 rimbalzi) rimasto in campo per 40’ e dominatore sotto le plance. Ma bene tutti gli altri a partire da Matteo Ricciarelli. Versilia è stato in affanno per tutto il confronto (solo Leonardi con 27 punti è riuscito a centrare il canestro con continuità) e ha cercato nell’ultimo quarto di riacciuffare la Gea, arrivando a sette punti, ma i tiri liberi hanno riportato i grossetani a un vantaggio di tutta tranquillità. Santolamazza e compagni salgono così a 14 punti in classifica, frutto di 7 vittorie (cinque casalinghe e due esterne) e quattro sconfitte.