Grosseto, 30 dicembre 2017 - Il Comune di Grosseto e l'Unione sportiva Grosseto 1912 hanno concordato la convenzione per la concessione in uso e gestione dello stadio comunale Olimpico Zecchini e del campo Palazzoli per l'anno 2017-2018. L'atto, voluto dalla giunta guidata dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, prevede una novità sostanziale: il Comune di Grosseto, infatti, si impegnerà ad occuparsi della manutenzione straordinaria (non quella derivante dall'assenza di manutenzione ordinaria), a sostenere direttamente le spese per l'utenza idrica e a versare un contributo massimo di 35mila euro annui a parziale copertura delle spese sostenute per le utenze a carico della società e per le attività di manutenzione ordinaria debitamente rendicontate, decurtate delle spese relative all'utenza idrica sostenute direttamente dall'Amministrazione comunale. Un forte segnale di sostegno che l'ente vuole dare a chi si è preso cura della situazione del calcio grossetano.

“Possiamo finalmente dire che sul territorio si è creata una forte collaborazione che può portare benefici al mondo dello sport, benefici che già si stanno vedendo – dice l'assessore Fabrizio Rossi -: per questo abbiamo voluto dare fiducia alla società, mettendo a disposizione un contributo economico sostanzioso che prima non era previsto. La convenzione sta a dimostrare questa reciproca fiducia”. Il futuro? C'è la maxi-riqualificazione del campo di calcio di Roselle. “Sia il progetto sia la convenzione sono la dimostrazione che con l'impegno e la determinazione i risultati si possono ottenere – dice il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna -: da anni il mondo del calcio chiedeva risposte, risposte che tardavano ad arrivare. Adesso, dopo aver modificato lo strumento urbanistico ed esserci appoggiati al Bando periferie, ci siamo. E, attenzione, non è stato tutto facile e probabilmente non lo sarà, ma la buona volontà spesso fa la differenza”. Ecco i dettagli del progetto: a Roselle, grazie a quasi tre milioni di investimento da parte dei privati, nascerà un centro dello sport multifunzionale all'avanguardia: due campi da calcio (di cui uno con manto erboso artificiale di ultima generazione), gradinate con capienza fino a 400 persone, nuovi spogliatoi per gli atleti e un campo coperto polivalente. E ancora: un edificio direzionale in cui saranno realizzati un bar – pizzeria, un centro per la medicina dello sport e della riabilitazione, una piscina con vasca per i trattamenti di idrokinesiterapia e gli uffici per la dirigenza della società. Una struttura eco-sostenibile alimentata da pannelli fotovoltaici e solare termico. Il progetto è stato approvato dal municipio, mentre a gennaio è atteso il passaggio in Consiglio comunale della fideiussione e a seguire ci sarà il rilascio delle autorizzazioni di inizio lavori. Una volta realizzata (la conclusione dei lavori è prevista a marzo 2019) la struttura sarà data in concessione alla società sportiva per 35 anni a partire dalla conclusione dei lavori. “Siamo contenti per il passo fatto dall'Amministrazione comunale – dicono Simone e Mario Ceri dell'Usg Grosseto 1912-: è questo un passo importante al quale dare seguito affinché la squadra della città possa camminare sulle proprie gambe. Senza il sostegno di imprenditori, tifosi e istituzioni, il nostro progetto sarebbe destinato a fallire”.