Grosseto, 13 febbraio 2017. Una prestazione stratosferica dell'Atlante Grosseto rilancia il team di Chiappini. I grossetani, in trasferta sul campo di Poggibonsi causa impossibilità di utilizzare il Palagolfo, stendono per 7-3 il Real Arzignano, formazione che ambisce al titolo, e si rilanciano nella corsa playoff. Primo tempo di marca Atlante, con le reti di Barelli ed Alex e le superlative parate del portiere Borriello, e ripresa con la gestione dell'incontro. Barelli ad inizio secondo tempo porta a tre le reti per l'Atlante, che subisce poi la rimonta dell'Arzignano, con Major, Canto e Rosa, ma soprattutto con la tattica del portiere di movimento degli ospiti che riescono a rientrare in gara. Alex però al 13' timbra ancora il cartellino. Nel finale di match però la formazione di Chiappini è lucida nel riportarsi avanti e dilagare. Un successo roboante, e che fa rumore, anche visto che l'Arzignano, secondo in classifica, era sceso in Toscana con l'intenzione di vincere per provare a contrastare Pesarofano nella lotta per la conquista del campionato. Si tratta di un successo che vale doppio per i maremmani anche in considerazione del fatto che tra le fila dell'Atlante mancava il capocannoniere del torneo, Keko, che con 27 centri finora segnati era considerato il miglior giocatore del torneo. Atlante che ha saputo comunque fare quadrato e sopperire all'assenza di Keko con il gioco di squadra.