Siena , 7 agosto 2017 - Pareggio pesante del Gavorrano che torna da Siena con un pareggio pesante nel primo turno di Coppa Italia. Il Gavorranno è più squadra della Robur. Ma l’esperienza di alcuni bianconeri, vedi Cruciani, Cristiani, Neglia e Marotta si fa sentire. E così finisce 1-1.

Al pronti via mister Mignani propone il 4-3-1-2 con Brumat in difesa, Cruciani play, Cristiani alle spalle di Neglia e Marotta. Mister Bonuccelli senza Salvadori e Matteo schiera il «suo» 3-4-2-1 con Cretella in difesa e Mosti e Lombardi alle spalle di Brega. Ci mettono subito entusiasmo i rossoblù e il più scatenato è Ropolo: quando parte sulla fascia sono dolori.

Al 12’ Mosti ci prova anche su punizione, sulla respinta Lombardi manda alto. Ed è ancora Lombardi, imbeccato da Ropolo, che manda fuori al 13’. E’ al quarto d’ora che si vede il Siena, quando Iapichino serve Marotta che di testa mette alla prova i riflessi di Salvalaggio. Sugli sviluppi è poi Vassallo che serve il numero 10 ma l’attaccante non riesce a impattare. Al 18’ ancora Marotta scambia con Cristiani e va al tiro, ma la conclusione è alta sulla traversa. Si prende comunque gli applausi del Franchi, come Pane che dall’altra parte esce senza timore sulla punizione di Lombardi.

Tutte le azioni più pericolose della Robur passano dai piedi di Marotta (che ci prova anche dalla distanza): al 24’ cincischia troppo prima di tirare, Cretella allora lo mette giù, ma l’arbitro lascia proseguire. La gara è bloccata e mentre il Gavorrano cerca di sfruttare ogni errore e ogni ripartenza (al 42’ Brega spreca una bella occasione), la Robur risponde con Damian e con Iapichino che non inquadrano la porta. Riparte bene il Siena: al 4’ una bella azione partita dai piedi di Cruciani, tra i migliori, porta allo scambio Marotta-Cristiani e quest’ultimo sfiora il palo.

Al 7’ grande colpo del Marotta su assist del solito Cristiani che mette fuori di poco. Dall’altra parte Mosti non riesce ad arrivare sul traversone di Papini. Ma il gol è nell’aria: al 9’ Damian tira al volo, Salvalaggio respinge ma non può nulla sul tap-in di Cristiani. Dura poco la gioia bianconera: Iapichino atterra Ropolo, dagli undici metri, trasforma Lombardi.

Il match ora si gioca solo nella metà campo rossoblù con il Gavorrano che vuole difendere il pareggio. Robur sfortunata al 28’: Borghini atterra Neglia lanciato a rete e verrà espulso, Marotta sulla punizione centra il palo. La stanchezza si fa sentire, soprattutto per il Gavorrano e i bianconeri di Mignani continuano a spingere. Al 37’ Damian scarica sul portiere a due passi dalla linea, ma è alzata la bandierina. Fuori di un niente anche la punizione di Cruciani al 42’.