Grosseto, 4 settembre 2017 - Pareggio senza reti tra Atletico Piombino e Grosseto nella gara di andata del primo turno di Coppa Italia. Lo 0-0 ha dato comunque buoni segnali dal punto di vista del gioco sia da parte dei padroni di casa, guidati da Miano, che pensando all’ambizioso Grosseto di Consonni. Sebastiano Milano, tecnico della formazione locale, ha parlato nel post-partita sottolineando la buona prova contro una compagine di livello: “Ho visto una partita buona da parte nostra, abbiamo fatto qualcosa di positivo e qualcosa meno ma si sa che la prima partita è sempre difficile. Siamo stati bravi perché avevamo davanti una squadra forte, che a detta di tutti potrebbe vincere il campionato e che anche secondo me lo farà”. C’è comunque voglia di giocarsi tutto al ritorno: “Noi guardiamo più al campionato, la priorità è quella di salvarci il prima possibile. Certo andremo a Grosseto con la voglia di giocarcela al meglio” ha spiegato Miano. Più critiche le parole di mister Consonni, deluso per il mancato gol fuori casa che avrebbe aiutato i suoi a qualificarsi: “Il pareggio lascia l’amaro in bocca, abbiamo colpito due traverse e ci sono state diverse occasioni in cui si poteva concludere meglio. Anche nell’ultimo passaggio potevamo fare di più”. Consonni ha speso parole di stima nei confronti degli avversari: “Nella partita poi ci sono anche gli avversari, sono stati tosti e ostici e hanno una base solida, si vede. Logicamente sarebbe stato importante segnare in trasferta, dobbiamo prendere decisioni migliori negli ultimi trenta metri” ha concluso il tecnico del Grosseto dopo lo 0-0.