Grosseto, 12 ottobre 2017 - Trasferta amara per la Gea Cooplat Grosseto nel secondo turno del campionato di serie D di basket. I ragazzi di David Furi si sono arresi (76-75) all'ultimo secondo, dopo un tempo supplementare,  sul parquet del Castelfranco Frogs, al termine di una gara maschia, giocata benissimo nella prima parte da Santolamazza e compagni, che hanno pagato nei ultimi venticinque minuti una condizione atletica ancora da migliorare e l'uscita per falli del play Edoardo Furi (miglior realizzatore della squadra con 19 punti), fondamentale per il gioco biancorosso, a cinque minuti dalla fine del quarto quarto. "Ci è mancata la zampata al momento giusto - è il commento di coach David Furi - i ragazzi hanno disputato una partitone, tutto cuore e grinta. Potevamo portare a casa la vittoria al termine dei 40' ma abbiamo buttato via quattro palloni che ci sono costati la partita. Una sconfitta che si poteva evitare - aggiunge - ma che è arrivata anche perché eravamo contati. Ho dovuto far giocare sotto canestro per 45 minuti Santolamazza e Zambianchi ha potuto rifiatare solo 5-6 minuti. Ha pesato l'assenza improvvisa di Morgia, uno che garantisce sempre un buon bottino di punti e un'atletismo sopra la media, quella di Ricciarelli, che garantisce 4-5 rimbalzi partita, ma abbiamo pagato la necessità di fare rotazioni diverse nel corso della gara".Con nove giocatori a referto per l'improvvisa assenza di  Lorenzo Morgia, rimasto a casa per un lutto familiare, la Gea è partita forte e ha chiuso il primo quarto sopra di sei punti, ma sono andati al riposo avanti di una sola lunghezza. In questi primi venti minuti il grande protagonista è stato Mattia Contri, con 16 punti.

Al ritorno in campo i pisani prendono le misure all'ala maremmana e si rifanno sotto, mettendo la freccia nel terzo quarto e portandosi anche in vantaggio di 5 punti. Il coach Furi ha cominciato a difendere a uomo e con un canestro di Santolamazza a 37" la Gea si è portata sopra di due (67-65), ma i locali sono riusciti a pareggiare e portare il match all'overtime. Nei cinque minuti supplementari due triple di Santolamazza portano il Grosseto addirittura avanti di 3, che diventano uno a 15" dalla fine: Contri nel tentativo di forzare l'entrata si vede fischiare sfondamento e i Frogs, nel loro ultimo attacco trovano il canestro della vittoria: a fil di sirena la palla di Maddaluni batte sul ferro ed entra dentro, beffando così i grossetani, apparsi in crescita sia nel carattere che nella condizione, che ad un certo punto hanno creduto di poter fare il bis del successo con Calcinaia, anche se ci sarà tempo per trovare il giusto ritmo per rimanere ai vertici della classifica.