Grosseto, 30 gennaio 2018 - Un’altra bella giornata di sport a Grosseto per la prima prova del Campionato italiano di società di marcia, valido anche come Campionato italiano master. Al parco di via Giotto, in una mattina di sole, la rassegna tricolore è un successo sul piano organizzativo con più di 400 partecipanti tra assoluti, master e i giovanissimi esordienti.

Buon debutto stagionale per gli azzurri della marcia: nella gara assoluta maschile, sulla distanza dei 35 km previsti dalla manifestazione, il protagonista è Giorgio Rubino che conquista il successo in 2h30:51. Per il 31enne romano delle Fiamme Gialle, bronzo mondiale della 20 chilometri nel 2009, un notevole progresso cronometrico rispetto al precedente personale di 2h33:52 stabilito nel 2012. Alle sue spalle cresce anche il torinese Federico Tontodonati (Aeronautica) con 2h32:37, dopo aver tentato la fuga nella fase centrale prima di essere raggiunto e superato da Rubino nei cinque chilometri conclusivi. Terzo posto al cinquantista Marco De Luca (Fiamme Gialle), nono ai Mondiali di Londra, che in 2h33:19 migliora nettamente il tempo di 2h34:48 con cui aveva vinto l’anno scorso. Poi due giovani come il 22enne sardo Andrea Agrusti (I Guerrieri del Pavone, 2h37:59) e il 23enne marchigiano Michele Antonelli (Aeronautica, 2h38:34), azzurro all’ultima rassegna iridata. Tra le donne Mariavittoria Becchetti, romana del Cus Cagliari, con 3h03:01 nella 35 km realizza lo standard richiesto per l’iscrizione alla 50 km nei prossimi Mondiali a squadre di Taicang (Cina, 5-6 maggio). Nelle gare under 20 vittorie di Riccardo Orsoni (Cus Parma, 1h30’24” sui 20 km) e Andrada Lacatus (Pbm Bovisio Masciago, 1h17’42”).

Brillano tanti marciatori locali con l’Atletica Grosseto Banca Tema, del presidente Adriano Buccelli, società organizzatrice della manifestazione, che piazza Matilde Capitani al quinto posto nella gara under 20 di 15 km e Ginevra Perini all’ottavo in quella under 18 di 10 km, oltre a due medaglie master: Rosaria Olivieri argento (SF45) e Sandra Franceschini bronzo (SF50). Nella rassegna tricolore master, finiscono undici volte sul podio gli atleti della Track & Field Master Grosseto: cinque ori, al collo di Gennaro De Lello (SM35), Francesco Scafuro (SM40), Ernesto Croci (SM45), Biagio Giannone (SM75) e Simona Palandri (SF40), poi tre argenti e tre bronzi. Presenti alla manifestazione Alfio Giomi, presidente Fidal, e Gerardo Vaiani Lisi, consigliere Fidal, insieme ad Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, e all’assessore comunale Fausto Turbanti. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Corsini, Running 42 e Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana.