Grosseto, 19 gennaio 2018 - Esordio super nella stagione indoor 2018 per i giovani dell'Atletica Grosseto Banca Tema. Alla sua prima gara nella categoria allievi, il 15enne Leonardo Ceccarelli realizza subito il minimo di partecipazione per i campionati italiani di prove multiple al coperto.

Una bella impresa del maremmano allenato da Alessandro Moroni, ottenuta nella rassegna regionale in sala di Firenze con il quarto posto nel pentathlon tra gli under 18 e un totale di 2843 punti, superando di quasi cento la misura richiesta, ad appena 22 dal podio. La gara si apre con una buona quinta posizione nei 60 ostacoli, al debutto con le barriere da 91 centimetri, in 9"24. Poi la vittoria parziale nel lungo con il personale di 6.16 al primo e unico salto, per migliorare nettamente il suo limite di 5.93, quindi un po' sottotono nel getto del peso con 9.27 e il dodicesimo posto. La grande prestazione arriva alla quarta prova del pentathlon, il salto in alto, che lo vede protagonista di un progresso di ben cinque centimetri grazie al nuovo record personale di 1.83 per una progressione entusiasmante: partito da 1.56, finisce con ben 18 salti all'attivo, tra cui 1.80 e 1.83 alla terza e ultima prova, fermandosi solo a 1.86 che gli avrebbe concesso di partecipare ai campionati italiani allievi di specialità (minimo a 1.85). Ultima prova quella dei 1000 metri, che non è la sua preferita ma con 3'25"9 (dodicesimo) porta a casa un ulteriore record personale (precedente 3'28"6). Nei campionati italiani indoor di Padova, il 28 gennaio, ci sarà l'occasione per migliorare ancora, oltre che per fare un'importante esperienza a livello nazionale.

Nel pentathlon di Firenze, quinto posto agrodolce per il compagno di allenamenti Andrea De Simone che torna finalmente in azione dopo due anni di stop ma rimane fuori dalla rassegna tricolore per soli 35 punti. Alla fine chiude a quota 2716 punti, ancora con ampi margini di miglioramento: ottavo nei 60 ostacoli con 9"51, gara non perfetta avendo incocciato due barriere su cinque, personale nel salto in lungo con 6.07 (incrementando il suo 5.79) con il secondo posto dietro Ceccarelli, decimo nel getto del peso con 9,59 e quarto nell'alto con 1.74, anche qui record personale (precedente 1.72), undicesimo nei 1000 in 3'25"1.