Grosseto, 1 settembre 2017 - Fernando Valvassura della società ligure Prà Sapello 1952 e Samuele Sorrentino della Lenza Salentina sono i nuovi campioni italiani over 55 e under 21 di pesca sportiva organizzati dall'Aps Ombrone e Cps San Rocco. Le due realtà maremmane sono da tanti anni in prima linea per l’organizzazione di eventi sportivi legati alla pesca sportiva.

Il campionato italiano di canna da riva over 55 e under 21 è stato organizzato a Porto Santo Stefano: un evento che ha fatto arrivare in provincia di Grosseto appassionati pescatori da tutta Italia, creando nell’occasione valore aggiunto al flusso turistico ed economico del territorio.

Cornice dell’evento la caratteristica passeggiata di Porto Santo Stefano, che nel tempo è stata utilizzata come campo gara di manifestazioni importanti, quali campionati europei, campionati italiani, e campionati nazionali a squadre. La presenza dei migliori pescatori nazionali ha reso incerta la classifica finale fino all’ultimo, garantendo spettacolo, con la cattura di pesci di svariati tipi e misure.

La competizione si è svolta con la tecnica del catch and release. Il cefalo, pescato in superficie con lenze molto fine e leggere, ha garantito la vittoria finale ed il titolo di campione italiano over 55 anno 2017 a Fernando Valvassura della società ligure Prà Sapello 1952, che ha preceduto Valerio Mengozzi del Club Pesca Cervia e Carlo Poggi della Lega Navale Cogoleto di Genova.

Tra i grossetani bene Claudio Fiumi e Mario Batignani rispettivamente settimo e nono della classifica generale. Tra i giovani, il nuovo campione italiano under 21 è Samuele Sorrentino della Lenza Salentina, che precede Gaia Morandin dei Cannisti Olmo di Venezia e Andrea Pulvirenti del Team Caprice. I grossetani: quarto, appena fuori dal podio, Sebastiano Censini, sesto Angelo Cassetta, ottavo Francesco Cassetta, nono Michael Scadà, decima Matilda Favilli.