Grosseto, 20 giugno 2017 - E’ aperto il bando per la concessione di agevolazioni per l'acquisto promosso da Fesr Toscana, il Fondo europeo per lo sviluppo regionale. Internazionalizzazione ed export sono al centro della gara indetta dalla Regione Toscana e rivolta a micro, piccole, medie imprese e liberi professionisti attivi nel settore manifatturiero e nel comparto turistico. Il bando dà attuazione al Por Fesr 2014-2020, cioè il programma operativo regionale della Toscana, e in particolare alla linea dedicata agli incentivi all'acquisto di servizi a supporto dell'internazionalizzazione in favore delle piccole e medie imprese, che può contare su una dotazione finanziaria complessiva di 8,5 milioni di euro.

E Confartigianato Imprese Grosseto fa sapere che anche in Maremma possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese o i liberi professionisti in forma singola o associata in Rti-Ats, reti di imprese con personalità giuridica (rete-soggetto), reti di imprese senza personalità giuridica (rete-contratto), consorzi, società consortili.

"In base al soggetto che partecipa al bando – fanno sapere da Confartigianato Imprese Grosseto – variano gli importi minimi e massimi degli investimenti attivabili: per le micro, piccole e medie imprese si va rispettivamente da un minimo di 10mila, 12.500 e 20mila euro a un massimo di 150mila euro, mentre per i consorzi, le società consortili e le reti-soggetto si va da 35mila a 400mila euro. L'entità massima dell'aiuto è pari al 50% (variabile in funzione della dimensione aziendale e dalla tipologia delle spese) dell'importo del progetto di internazionalizzazione. L'agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto, anche come voucher, limitatamente alle spese sostenute con fornitori nazionali". I tempi? Le domande possono essere presentate fino a lunedì 7 agosto.

"Degli 8,5 milioni a disposizione – spiegano dalla Regione – 7,5 sono destinati alle piccole medie imprese del settore manifatturiero e 1 milione a quelle del settore turistico. Merita sottolineare che questo è il primo bando al quale possono accedere anche i liberi professionisti. Dobbiamo, con i mezzi e le risorse a disposizione, cercare di stimolare il sistema produttivo toscano ad aprirsi sempre di più verso i mercati globali e a presentarsi in questo contesto con le carte in regola per competere ad armi pari".

Confartigianato Imprese Grosseto è a disposizione degli imprenditori che vogliano partecipare alla gara per fornire tutte le informazioni del caso e seguire eventuali pratiche. Per informazioni rivolgersi alla sede dell'associazione di categoria in viale Monte Rosa 26 a Grosseto.