Grosseto, 31 gennaio 2018 - Riccardo Breda è il nuovo presidente di Unioncamere Toscana. Il consiglio ha infatti eletto all’unanimità questo pomeriggio il presidente della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno alla guida dell’unione regionale delle Camere toscane.

"È un onore e una responsabilità per me assumere questo ruolo, in un momento tanto delicato per il sistema camerale – ha dichiarato il Presidente subito dopo l’elezione - La riforma ha trasformato profondamente lo scenario in cui operano le Camere di Commercio: sarà uno degli obiettivi del mio mandato coordinare le Camere toscane affinché definiscano e valorizzino il loro ruolo, stabilendo un legame sempre più forte e articolato con gli altri livelli istituzionali, in primo luogo la Regione Toscana. La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è stata la prima Camera ad aver realizzato la fusione in Toscana: farò in modo che la nostra ottima esperienza sia al servizio di tutti”. 

Imprenditore grossetano, 48 anni, Riccardo Breda ha iniziato la carriera associativa come presidente del Gruppo Giovani Imprenditori CNA Grosseto nel 2000. Nell'associazione artigiana ha poi ricoperto prima la carica di vice presidente, fino a divenirne presidente provinciale nel 2013. Dal 2009 al 2014 è stato presidente di Grosseto Fiere. Ha partecipato alla vita camerale come consigliere della Camera di Commercio di Grosseto fin dal 2003, divenendone presidente nel 2015. Ha guidato la fusione dell’Ente maremmano con la Camera di Commercio di Livorno, e dal settembre 2016 è presidente della nuova Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, primo ente nato per accorpamento nella Regione Toscana in seguito alla riforma del sistema camerale. Unioncamere Toscana è l'Ente che, attraverso un'opera continua di coordinamento per l'adozione di strategie comuni del sistema camerale toscano, provvede alla promozione ed allo sviluppo del sistema economico regionale assicurando l'omogeneo indirizzo di azione delle Camere toscane, nel rispetto delle loro autonomie e fornendo gli opportuni servizi di sistema.