Grosseto, 9 settembre 2017 - Un gruppo di venti persone, tra appartenenti a Forza Nuova e semplici cittadini, giovedì sera si è ritrovato per camminare sul monumento più importante di Grosseto. Per dare un segnale. “Come avevamo annunciato, le passeggiate per la sicurezza sono partite anche a Grosseto città. Un gruppo di oltre venti persone, tra forzanovisti e semplici cittadini, ha vigilato sulle mura medicee, primo luogo di spaccio e degrado della città – dichiara Riccardo Nesti, segretario provinciale di Forza Nuova -. Invitiamo dunque tutti i grossetani di buona volontà a venire con noi a passeggiare per la nostra sicurezza”.

Le mura medicee infatti, oramai da alcuni anni, rappresentano un luogo dove spaccio di droga e degrado vanno a braccetto. Un posto che i grossetani hanno perduto, e che ora vede un via vai di personaggi loschi. “La situazione non è più tollerabile neanche in città già da un po’ di tempo. Siamo determinati – prosegue Nesti - a invertire la deriva lassista e liberticida che ci vuole pavidi e tremolanti al riparo nei nostri nidi, aspettando inermi l'ennesima rapina, l'ennesima aggressione, l'ennesimo stupro”.

Il gruppo di Forza Nuova è salito sui bastioni per una passeggiata volta a dissuadere la frequentazione di certi personaggi, nel tentativo di riportare le mura a luogo alla portata di tutti. “La nostra presenza nelle strade dimostra, invece, che gli italiani hanno il coraggio e la forza di reagire a questo sistema marcio – conclude Nesti -, e i volontari che giornalmente ingrossano le nostre fila, nei nuclei sparsi per tutta la Penisola, dimostrano all'Italia intera che siamo nel giusto”.