Grosseto, 11 gennaio 2018 - Parcheggi a pagamento al posto del degrado e dell'incuria. E' questa l'idea dell'Amministrazione comunale per Marina di Grosseto. Il Comune di Grosseto infatti riqualificherà l'area esterna alla Fortezza di Marina di Grosseto sul lato destro del canale San Rocco – ad oggi non in un buono stato – per ripulire la zona ed adibirla a parcheggi. Il problema del posto auto infatti, che d'estate a Marina di Grosseto diventa introvabile, potrebbe essere in parte risolto con questa soluzione. Per l'Amministrazione comunale la Fortezza di via Grossetana deve tornare ad essere il simbolo di Marina di Grosseto.

Per questo il Comune si sta impegnando per riqualificare l'area, in maniera tale da ripulirla dal verde abbandonato, dai rifiuti e sistemarla in maniera tale che possa essere utilizzabile dalle persone. Nelle intenzioni del Comune infatti, in accordo con la Marina di San Rocco spa, c'è la volontà di rendere l'area disponibile per dei parcheggi che possano protare nuovi posto auto alla frazione. Marina di Grosseto infatti, come molte località balneari in Maremma, “soffre” l'assenza di posti auto, con i turisti che spesso lasciano le proprie auto in pineta nonostante i divieti.

Ne sanno qualcosa quelle persone che la scorsa estate si sono viste bruciare le auto in via dei Platani per l'incendio che si era sprigionato in pineta. L'area comunale in oggetto – compresa tra la Fortezza ed il lato destro del canale San Rocco – è di proprietà del Comune di Grosseto ma concessa in locazione alla Marina di San Rocco, la società che gestisce il Porto della Maremma di Marina di Grosseto.

In questi giorni è allo studio della Polizia Municipale un piano urbano della mobilità che preveda una diversa pianificazione e gestione dei parcheggi stagionali a pagamento, che potrebbe interessare anche l'area della Fortezza di Marina. La frazione ne guadagnerebbe. Sia in termini di decoro, visto che la zona di fatto è semi abbandonata, col verde che cresce e senza che nessuno lo curi, sia in termini di nuovi posti auto, visto che nell'area se ne realizzerebbero nuovi che sarebbero ad uso degli abitanti della frazione ma sopratutto dei tanti bagnanti e turisti che affollano Marina da giugno a settembre.