Grosseto, 13 aprile 2017 - Controlli mirati della Polizia Stradale di Grosseto che, in questi giorni, sta monitorando i bus di linea che portano i viaggiatori in tutta la provincia. Osservata speciale è l’Aurelia, dove ieri una pattuglia ha messo nel mirino del telelaser i pullman diretti a Orbetello, Marina di Grosseto, Capalbio e Porto Santo Stefano, già frequentate da tanti turisti in vista delle vacanze di Pasqua.

Per non creare disagio ai passeggeri giunti in Maremma per gustarsi le bellezze della natura, i poliziotti non hanno fermato subito gli autobus che superavano i limiti di velocità.

Infatti, gli agenti si sono appostati anche ai capolinea dove, esaminando la scatola nera, i dati registrati dal telelaser sono stati confermati.

Due bus sono stati pizzicati a correre troppo. Al primo autista la fretta è costata 85 euro, al secondo 338 euro e 3 punti sulla patente. In tutto, la Polstrada ha controllato dieci bus, accertando su due la mancanza della cassetta di pronto soccorso, su quattro dei martelletti da usare per rompere i finestrini in casi di emergenza, mentre su altri due l’assenza del triangolino d’emergenza. Le infrazioni contestate sono state 27, per un totale di 3.681 euro.