Grosseto, 18 marzo 2017 - Ha messo una serie di trappole e di lacci per catturare animali come cinghiali, ricci e uccelli. Ma è stato scoperto. Le guardie zoofile e ambientali della Lac e le guardie venatorie della Provincia di Grosseto avevano infatti accertato, a seguito di una segnalazione, la presenza di lacci per la cattura di cinghiali lungo una recinzione privata nelle campagne di Grosseto.

Così si sono appostati per alcune ore e hanno atteso il ritorno del bracconiere che avrebbe dovuto verificare se qualche animale era finito nella trappola. Invece nella rete è finito lui. L'uomo, oltre ad aver collocato i lacci, aveva posizionato altre trappole per catturare istrici, ricci e uccelli. E' stato denunciato per esercizio di caccia in periodo di chiusura generale, nonché per l'uso di mezzi vietati per l'attività venatoria.