Grosseto, 12 aprile 2017 – Ha volato finché ha potuto e poi si è rifugiato nel terrazzo di un appartamento in città. Il gabbiano probabilmente ha abboccato a un rapala da traina e poi ha spiccato in volo ritrovandosi il becco terribilmente uncinato. Il rapala, lungo più di 15 centimetri, deve essersi poi conficcato anche in una zampetta. Così si è trovato praticamente immobilizzato.

A trovarlo è stato Alfredo Flaminio nella terrazza di casa sua. Tenendolo con fermezza, per evitare che si facesse del male, Alfredo ha lentamente liberato il gabbiano, restituendogli la libertà e la vita.