Follonica (Grosseto), 13 febbraio 2017 - Sta meglio l'uomo di 71 anni ferito e trasportato con Pegaso all'ospedale di Siena dopo il crollo del carro di Carnevale a Follonica. L'uomo, che in un primo tempo sembrava più grave, potrebbe presto uscire dall'ospedale. Intanto, sempre riguardo ai report medici dopo il pauroso crollo, sta meglio anche una figurante del carro che ha riportato una frattura alla mano. Il carro rappresentava Matteo Renzi con una maschera di Gentiloni ed era stato realizzato dal rione Cassarello. La procura indaga contro ignoti per lesioni colpose. I carabinieri hanno raccolto diversi elementi. Il carro del rione Cassarello è stato sequestrato ed è a disposizione delle autorità che dovranno occuparsi delle indagini del caso.

Il crollo è avvenuto sulla folla in piazza XXV aprile. L'allegoria ha ceduto, pare a causa di un perno che si è rotto improvvisamente. La maschera è crollata sul pubblico causando complessivamente sette feriti: fortunatamente le persone coinvolte, tra cui una bimba di 4 anni, non hanno riportato gravi ferite, solo traumi lievi

«Non possiamo far finta che niente sia accaduto - dice il sindaco di Follonica Benini - La sicurezza rimane al primo posto e ho deciso di far effettuare un nuovo controllo su tutti gli altri carri. Questo non vuol mettere in discussione quello che già sappiamo essere sicuro, ma prendere atto dell'accaduto e agire per la tranquillità di tutti». «Il carnevale di Follonica - ha precisato Benini - segue tutte le prescrizioni in ordine di sicurezza e idoneità statica. Nessuna superficialità» nell'organizzazione «tutto è controllato e certificato».

C'è un iter specifico che ogni rione segue fedelmente - spiega il presidente del Comitato Carnevale, Domenico Lobianco - Inoltre c'è un ingegnere specializzato in tale ambito e certificatore anche dei carri di Viareggio, che segue le varie fasi della costruzione dei carri dando sollecitazioni e correzioni ai vari maestri cartapestai, tanto da arrivare poi alla certificazione finale di idoneità statica, prima di immettere i carri nel circuito. Gli otto carri che hanno sfilato a Follonica "hanno tutti tale certificazione - ha proseguito LoBianco - Quello che potrebbe essersi verificato è proprio un incidente dovuto a fatalità, non prevedibile ed anche difficilmente spiegabile, considerato l'iter che sta dietro alla certificazione". Il carnevale di Follonica continuerà con la programmazione prevista e gli eventi collaterali tra cui le sfilate del 19 e del 26 febbraio.