Grosseto, 7 gennaio 2018 - Abbaiava da ore. E i vicini di casa non sapevano come fare. Latrati di paura, ma probabilmente anche di fame e sete. Sono stati i vigili del fuoco di Grosseto a salvare, nella tarda mattinata di ieri, un cane che si trovava in un appartamento in via Manfredo Vanni. Prima di partire per una vacanza, infatti, i padroni del cane si erano dimenticati di lasciare le chiavi di casa alla vicina, che si sarebbe dovuta occupare del cane. Quando si sono accorti dell’errore hanno avvisato la vicina di casa che con il telefono ha chiamato i vigili del fuoco.

I POMPIERI sono immediatamente intervenuti perché il cane stava abbaiando da ore e hanno forzato la porta dell’appartamento, liberando il cane che è stato rifocillato. Brutta avventura per la bestiola che però se l’è cavata egregiamente. Episodio analogo qualche giorno fa quando una squadra dei vigili del fuoco di Arcidosso è stata impegnata per tutto il pomeriggio di qualche giorno fa per recuperare un cane da caccia che era precipitato in un dirupo durante una battuta di caccia. I vigili si sono calati con le funi nella zona dove era finito il cane, rimasto intrappolato in un anfratto lungo il dirupo e lo strapiombo sottostante tanto che non riusciva più a salire e a scendere.