Santa Fiora (Grosseto), 23 gennaio 2018 - La Bandiera Arancione del Touring Club Italiano sventola e sventolerà per altri due anni a testimoniare il valore di Santa Fiora nel panorama delle mete turistiche italiane. Il lavoro compiuto in questi anni sulla promozione del borgo amiatino ha portato a risultati straordinari.

“Dal 1998 TCI seleziona e certifica attraverso il programma territoriale Bandiere arancioni i borghi eccellenti dell’entroterra Italiano. Località a “misura d’uomo” con meno di 15.000 abitanti, luoghi speciali, magari ancora poco conosciuti, dove la sostenibilità ambientale, la tutela del territorio, il patrimonio artistico-culturale, la qualità dell’accoglienza si uniscono per regalare autenticità al viaggio.” La Bandiera è stata uno stimolo e un riconoscimento ottenuto grazie al lavoro di tanti soggetti diversi: il Comuni, i commercianti, le strutture ricettive e dell'accoglienza, le associazioni e i cittadini tutti.

Seguendo rigorosamente le prescrizioni dettate dal Touring, Santa Fiora ha migliorato la sua offerta ed è intervenuta sull'arredo e i servizi dei centri abitati. Il futuro è tracciato con chiarezza e ai parchi, agli itinerari, alle attrezzature per lo sport e il tempo libero si aggiungeranno altre infrastrutture come la piscina comprensoriale e il museo di arte. I recenti interventi formativi realizzati con i tour operator e gli specialisti del turismo fanno parte di un progetto di lungo respiro di promozione e “emersione” dei beni artistici, culturali e ambientali ancor oggi poco conosciuti. Santa Fiora fa parte insieme a Pitigliano e Massa Marittima delle 227 località in Italia che vedono valorizzata la loro bellezza in tutto il mondo. La Bandiera Arancione accompagna l'inserimento di Santa Fiora tra i Borghi più belli d'Italia, sviluppando così una sinergia positiva per un futuro di sviluppo.