Grosseto, 7 luglio 2017 – Arriva “Open! Fondazione a porte aperte” sabato 8 luglio a partire dalle 19 in centro storico: è il nuovo grande evento che abbraccia arte, musica e scienze in un’unica serata. L'intento è di riscoprire i luoghi e le attività di Fondazione Grosseto Cultura, con iniziative collocate al museo di Storia naturale, a Clarisse Arte e alla chiesa dei Bigi, che per l’occasione saranno aperti e con ingresso gratuito. Previste anche visite guidate con i direttori dei tre istituti gestiti da Fondazione: Clarisse Arte, museo di Storia naturale della Maremma e Istituto musicale Palmiero Giannetti. Fondazione Grosseto Cultura presenta le proprie attività e al tempo stesso anima il centro storico con tanti appuntamenti. La chiesa dei Bigi sarà il luogo dedicato alla musica.

Due le esibizioni previste: alle 20 il quintetto di fiati Abbey Road Dixie Band formato da professori dell’istituto e altri collaboratori. Il programma prevede l'esecuzione di brani tratti dal disco "Get back to New Orleans". Alle 22 quartetto d’archi composto da professori e diplomati dell’Istituto musicale Palmiero Giannetti che si esibirà in un repertorio classico. Il programma prevede brani di Mozart e Beethoven. Al museo di Storia naturale della Maremma sarà presente Francesco Petretti, documentarista e giornalista che vanta una collaborazione storica con la Rai e che parlerà di “Incontri ravvicinati con gli animali della Maremma”. Verranno proiettati i suoi documentari con particolare attenzione al territorio, con spazi per domande e approfondimenti. Contestualmente sarà possibile effettuare visite guidate al museo per piccoli gruppi e, al piano superiore, nella sala dell’acqua, assistere a proiezioni di foto naturalistiche. A Clarisse Arte sarà presente una doppia personale di due artisti legati alla Maremma: Daniela Astone e Leonardo Scarfò. Le mostre saranno inaugurate alle 19 e resteranno aperte fino alle 22.30. Saranno visitabili fino al 22 luglio con il seguente orario: lunedì, martedì e mercoledì dalle 17 alle 19; giovedì, venerdì e sabato dalle 17 alle 19 e dalle 20.30 alle 22.30. Accomunati dalla precisione e dall’eleganza del tratto, esprimono la loro arte con tecniche diverse: la pittura per Astone e la grafica per Scarfò. Cresciuta a Monte Argentario, Daniela Astone attualmente viene rappresentata da varie gallerie, in America e in Europa. E’ direttrice del programma intermedio della Florence Academy of Art e vanta molte occasioni di esposizioni, personali e collettive, in tutto il mondo, da New York a Barcellona, passando per Londra. Leonardo Scarfò, invece, ha nell’Isola del Giglio il luogo cruciale della sua vita.

Estate dopo estate viene in contatto con personalità vivacissime di artisti e critici della vecchia guardia, come Bruno Caponi, Demos Bonini, Bruno Morini i quali, ognuno secondo il proprio stile, lo instraderanno sul sentiero insieme più bello e più arduo, quello di una creatività essenzialmente libera, aperta, pura e insieme rigorosamente ancorata alla tecnica e ai principi accademici. Le opere di Scarfò, intrise di classicismo, tendenzialmente ermetiche, visionarie, dense di figure enigmatiche ed evocative, restano fedeli all’iconografia canonica senza rinunciare al capriccio e all’invenzione, muovendosi sulla duplice via del manierismo e della cultura simbolista. Alle 20 di sabato 8 luglio, dopo l'inaugurazione delle mostre, al piano terra di Clarisse Arte ci sarà un buffet offerto da Conad. Per tutta la serata verranno effettuate visite guidate gratuite per piccoli gruppi al museo di Storia naturale della Maremma e a Clarisse Arte. Ecco l'orario delle visite. Museo di Storia naturale della Maremma: 19,30; 21,30; 22.30. Clarisse Arte: 20,45; 22,45. Tutte le attività sono a ingresso libero.