Grosseto, 9 giugno 2017 - La stagione estiva 2017 vedrà il potenziamento dei servizi sanitari e di primo soccorso lungo tutto il litorale grossetano. “Abbiamo voluto ampliare il più possibile l'offerta per i turisti che decidono di trascorrere le loro vacanze nel nostro territorio – ha detto il vice sindaco e assessore al Turismo, Luca Agresti – e nel pacchetto dei servizi incrementati e attivati ex novo sono inseriti anche i punti di prima assistenza ai bagnanti nelle tre località balneari. In alcuni casi abbiamo rafforzato l'esistente, in altri casi, come a Marina di Alberese, abbiamo istituito un servizio fino a oggi assente. Il nostro input ha trovato la massima disponibilità dell'Asl e del servizio distrettuale che si sono attivati in in questa direzione”. A Marina di Grosseto e a Principina a Mare sarà attivata la guardia turistica dal 24 giugno al 10 settembre con un ambulatorio aperto il mattino e il pomeriggio: a Marina dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30 con visite domiciliari dalle 13 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 20.30. A Principina mare dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16; le visite domiciliari saranno invece dalle 13 alle 14.30.

La guardia turistica svolge, per conto dell'Azienda sanitaria, come da indicazioni regionali, lo stesso servizio che normalmente svolge il medico di medicina generale e cioé atti ripetitivi come la prescrizione di ricette mediche, visite mediche, medicazioni e l'attività di intermediazione con il sistema di emergenza e urgenza. Effettua prestazioni sia ambulatoriali che domiciliari, in orario diurno, compresi i festivi e i prefestivi A Marina di Alberese dal 16 giugno al 10 settembre e con orario 9 - 19 sarà attivata una postazione infermieristica in contatto radio con gli assistenti di spiaggia e in contatto con il sistema di emergenza e urgenza, grazie ad una postazione WiFi realizzata dal Parco della Maremma con la rete IVO.

Svolgerà un servizio di primo soccorso e orientamento sanitario con consigli di comportamento (stampati e distribuiti con i biglietti d'ingresso al Parco della Maremma) sia durante le escursioni sia per la balneazione e in generale in caso di necessità. Ci sarà infine una postazione attrezzata con un defribillatore e un mezzo per spostarsi velocemente sul territorio. “I villeggianti così come i residenti che frequentano le spiagge della costa grossetana – ha aggiunto Mirella Milli, assessore alle Politiche sociali – devono poter contare su un servizio di assistenza e cure immediate in caso di necessità. Una garanzia per la salute e il benessere delle tante famiglie, dei bambini e degli anziani che nei mesi estivi affollano le nostre spiagge”. ”Il distretto socio sanitario Area Grossetana ha lavorato volentieri per intensificare il servizio di guardia medica turistica e, più in generale, assistenza e conforto per chi avesse bisogno di rivolgersi a figure sanitarie, recependo le indicazioni in questo senso della Direzione aziendale", ha detto Fabrizio Boldrini, direttore socio sanitario dell'Area grossetana dell'Azienda sanitaria Usl Toscana sud est.