Isola del Giglio (Grosseto), 8 giugno 2017 - Al via la stagione estiva all'Isola del Giglio che, a cinque anni dal drammatico naufragio della Costa Concordia, punta a rilanciare la sua immagine turistica proponendo un programma ricco di eventi per tornare a essere un polo attrattivo di visitatori dall’Italia e dal mondo. Il fitto calendario di iniziative organizzate per l'estate 2017 inizierà dal 9 all'11 giugno con “Un Mare di Birra sull’Isola del Giglio” per proseguire venerdì 16 e sabato 17 giugno con “A spasso tra i rioni”.

Ad agosto sarà la volta di “Castello in Festa”, in programma domenica 13, e si chiuderà il 28, 29 e 30 settembre con la Festa dell’uva e delle cantine aperte. «Vogliamo rendere ancora più gradevole la vacanza anche per chi ha scelto l’isola nella media stagione, ovvero un periodo in cui è possibile assaporare le specialità di un territorio al meglio delle sue condizioni» spiega il sindaco del Giglio, Sergio Ortelli. «Si parte con “Un Mare di Birra” – prosegue il primo cittadino - per trascorrere tre giorni in perfetta sintonia con un’isola che offre un 'mare di possibilità', costituite dall’incredibile ambiente in cui viviamo. E c’è un 'mare di differenza' che mette il Giglio al top tra le località più belle delle coste italiane”. Saranno oltre 70 le birre artigianali che, da venerdì 9 a domenica 11 giugno, gli appassionati potranno degustare accompagnandole a una selezione di eccellenze e specialità gastronomiche locali.

“Un mare di birra ...all'Isola del Giglio”, infatti, ospiterà una selezione tra i migliori birrifici italiani - tra cui Birrificio Lambrate, Extraomnes, Birrificio Italiano, Brewfist – e un'ampia selezione della tradizione brassicola toscana, che oggi conta oltre 60 micro birrifici artigianali: Birra Amiata, Brùton, Piccolo Birrificio Clandestino, Birrificio degli Archi, Math, Birra Isola del Giglio. Una tradizione, quella birraria, che in Toscana trova punte di eccellenza, una chiara identità regionale e una fucina di sperimentazioni.

Qui, infatti, è stata sperimentata per la prima volta in Italia la birra alla castagna, alla quale si sono accostati nel tempo altri ingredienti rigorosamente locali come il farro Igp della Garfagnana, il miele di castagno della Valbisenzio, le sementi della Valdorcia - grano tenero e duro, orzo, avena -, essenze campestri come il camuciolo o il gelsomino o ancora le spezie, come lo zafferano coltivato in Maremma, e il pigiato d’uva. “Un Mare di Birra... sull’Isola del Giglio”, organizzato da Publigiovane Eventi in collaborazione con la Pro Loco Giglio, si terrà nella parte più alta dell’Isola, di origini medievali, dove ha sede la Rocca Aldobrandesca.

Due le piazze interessate, nelle quali verranno allestiti gli spazi dedicati alla birra: la piazza dell’Antica Rocca e il belvedere lungo le mura di cinta di Castello con vista sul Golfo di Campese. Per l’occasione, sarà inoltre aperta eccezionalmente al pubblico la sala principale della stessa Rocca, nella quale si terranno due laboratori gratuiti di degustazione: uno, il sabato, dedicato alla situazione della birra artigianale italiana e alle sue possibilità di sviluppo; l'altro, la domenica, dedicato alla scena brassicola toscana, in cui interverranno anche i mastri birrai.