Castiglione della Pescaia (Grosseto), 9 settembre 2017 - Terza giornata, oggi, della Festa del Cinema di Mare in corso a Castiglione della Pescaia. Un evento che pur trovandosi soltanto al suo secondo anno di vita sta riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Un festival speciale curato da Claudio Carabba realizzato da Quelli dell’Alfieri con il sostegno del Comune di Castiglione della Pescaia e in collaborazione con Quelli della Compagnia, Club Velico Castiglione della Pescaia, Festival dei Popoli, Clorofilla Film Festival, RRD Roberto Ricci Designs, associazione culturale Kansassìti e Acot Castiglione della Pescaia. Un vero e proprio evento spalmato su quattro giorni in buona parte dedicato al grande giornalista de La Nazione, Mauro Mancini, che oltre a essere una delle prime firme del gionale era anche un ottimo navigatore.

La giornata di oggi della Festa del Cinema di Mare avrà per protagonista Mariangela D’Abbraccio. L’attrice e cantante napoletana a lungo legata – nella vita privata e sul palcoscenico – a Giorgio Albertazzi, alle 20.30 sarà al cinema Castello (via Calvino 1) per un breve concerto dal titolo «Due canzoni di mare», accompagnata alla chitarra da Luca Pirozzi e da Raffaele Torninelli al contrabbasso. La serata proseguirà alle 21 sempre al cinema Castello con la consegna del premio Mauro Mancini, dedicato ai cortometraggi che raccontano il rapporto tra uomo e navigazione, che sarà assegnato da Mariangela D’Abbraccio insieme al curatore della Festa Claudio Carabba.

A seguire, alle 21.30, in programma la proiezione di «La tartaruga rossa» (Francia, Belgio, 2017, 80’), capolavoro d’animazione candidato all’Oscar firmato dal regista belga Michael Dudok de Wit che racconta con delicatezza e poesia la vita di un naufrago su un’isola deserta, abitata solo da una misteriosa tartaruga. In caso di pioggia la serata terrà alla biblioteca Italo Calvino (piazza Garibaldi).

Per chi non teme le ore piccole, dalle 23.30 fino al mattino, al Molo di Ponente, sarà proposta una suggestiva lettura sotto le stelle di «Moby Dick» su un peschereccio ancorato nel porto (il ‘Maretto’, di fronte al caffè La terrazza). Un’iniziativa da non perdere pensata per tutti gli amanti della letteratura e del capolavoro di Melville che ha fatto sognare generazioni grandi e piccini, che vedrà l’attore Francesco Chiantese interprete e protagonista di una selezione di estratti dalle avventure del capitano Achab, con caffè e cornetti per tutti nelle pause. In caso di pioggia la serata terrà alla biblioteca Italo Calvino.

Le attività della Festa si apriranno già nel primo pomeriggio, ma alle 18, presso il Club velico di Castiglione della Pescaia (darsena, Molo di Levante) appuntamento con «Navigare lungocosta – l’arcipelago toscano tra turismo e tutela ambientale», un incontro a cui parteciperanno il presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano Gianpiero Sammuri, il presidente Parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli Giovanni Maffei Cardellini, il presidente del Parco regionale della Maremma Lucia Venturi, il giornalista Antonio Fulvi, l’editore Paolo Panerai e il giornalista Guido Parigi. Coordina Claudio Carabba, con letture di scritti di Mauro Mancini con Luca Pierini alla voce recitante.