Roma, 26 novembre 2017 - Finale di partita emozionante, stavolta a sorridere sono i viola per un pareggio arrivato in extremis in casa della Lazio. Per il tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, "il pareggio è meritato, al di là di come è arrivato. Dal campo mi è sembrato subito rigore, anche se ero a 50 metri, e comunque oggi abbiamo la tecnologia che lo stabilisce: non devo dirlo io". Poili commenta così ai microfoni di Premium al termine della gara. "Stiamo gettando le basi per ricostruire una Fiorentina che possa tornare in fretta a lottare nei palcoscenici che gli competono. Vogliamo tornare a essere competitivi nelle zone alte della classifica: sappiamo che sarà difficile, ma con la programmazione e con le idee possiamo colmare certi gap".

Babacar, autore del gol del pareggio, addirittura parla di una vittoria sfumata: "Siamo molto contenti per il risultato, ma penso che potevamo anche vincere. Il mister ci ha fatto lavorare molto sotto il profilo mentale e la squadra oggi ha risposto bene lottando sino alla fine della partita senza mai mollare. Sono sicuro che questo risultato potra' aiutarci tanto perche' arrivato contro una grande squadra come la Lazio".

Rabbia in casa Lazio per l'epilogo della gara: "C'è molta amarezza: prendere un rigore così, che rivedi venti volte senza capire il motivo per cui è stato fischiato, è amareggiante _dice il tecnico biancazzurro Simone Inzaghi, sempre a Premium_ Caicedo è in anticipo e Pezzella gli alza la gamba davanti, non c'è alcun fallo. E anche se ci fosse, nel primo tempo lo stesso metro non è stato adottato in occasione del contatto su Parolo. È evidente che con il VAR bisogna ancora progredire".