Firenze, 29 novembre 2017 - Giuseppe Rossi è pronto a tornare nel calcio italiano. Lo stesso ex attaccante del Villareal e della Fiorentina (grandissimo talento, bersagliato dalla malasorte e da tanti gravi infortuni alle ginocchia) lo annuncia in un tweet

 

Rossi, 31 anni, svincolato e fermo da aprile per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro quando era al Celta Vigo, dovrebbe firmare per il Genoa, ma prima dovrà superare le visite mediche. La lista dei suoi infortuni è molto lunga: nel 2011 si rompe il legamento crociato del ginocchio destro e prima di ritornare dopo quasi due anni dovrà essere operato tre volte. Nel gennaio 2014 si infortuna allo stesso legamento, riprende a giocare a fine campionato ma a settembre 2014 si deve fermare di nuovo per la rottura del legamento collaterale mediale. Ad aprile di quest'anno l'ultimo infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi sino ad ora.

Se dovesse arrivare al Genoa non è escluso vederlo in campo o in panchina a Firenze il 17 dicembre, in occasione di Fiorentina-Genoa. Certamente "Pepito" sarà accolto con grande affetto dal popolo viola che si è entusismato alle sue giocate e ha partecipato con  a tutte le sue traversie fisiche. In particolare Rossi è entrato nel cuore dei tifosi anche perché è stato grande protasgonista del famoso Fiorentina-Juventus 4-2 del 20 ottobre 2013.

"Sono molto contento di avere questa opportunità, saluto i tifosi del Genoa e spero di vederli presto. Come è nata la trattativa? Ne parleremo in questi giorni". Queste le prime parole di Giuseppe Rossi appena sbarcato in Italia. L'attaccante sosterrà le visite mediche e poi dovrebbe legarsi fino a giugno al club rossoblù. "Il 17 dicembre Fiorentina-Genoa al Franchi? Grande partita", dribbla la domanda ai microfoni di Sky Sport 24 l'ex viola".