Firenze, 10 gennaio 2017 - Dopo il rinvio della partita di campionato a Pescara (si giocherà il 1° febbraio), la Fiorentina si prepara a tornare in campo, per la prima partita del 2017: mercoledì 11 gennaio (fischio d'inizio alle 17.30) i viola ospitano il Chievo per la gara unica degli ottavi di finale di Coppa Italia, o Tim Cup come si chiama da qualche anno in ossequio agli sponsor. 

Alla vigilia di questa sfida, però, inevitabile il riferimento al mercato che, in casa viola, è agitato dalla possibile partenza di Kalinic verso la Cina. Come di consueto, nella conferenza stampa di presentazione della gara, Sousa non si scompone sulle domande di mercato e sull'eventualità della partenza di Kalinic: "Come ho sempre detto, io cercherei di lavorare come sempre fatto, con i giocatori che ho a disposizione, per provare a migliorarli e a vincere"

Venendo alla sfida contro il Chievo, la Fiorentina tiene alla Coppa Italia e, dopo la figuraccia della scorsa stagione contro il Carpi, l'obiettivo è di fare più strada possibile in questa competizione: "L'atteggiamento deve essere quello con l'unica finalità di vincere la partita _dice Sousa _ E' uno scontro diretto, chi vince passa, noi vogliamo andare fino in fondo. Dobbiamo essere migliori dei nostri avversari. Noi vogliamo esserlo sempre, a partire da domani".

Contro il Chievo, però, la Fiorentina non potrà contare su Davide Astori: il difensore in uno scontro di gioco durante l'allenamento di ieri, ha riportato un trauma contusivo muscolare alla coscia destra, pertanto non verrà rischiato. Sousa comunque è parso fiducioso sul suo recupero per la partita di domenica contro la Juventus.