Firenze, 29 novembre 2017 - “Dipende come vuole giocare la Fiorentina, ma con un altro attaccante vicino Simeone farebbe ancora meglio”. Parola di Totò Di Natale, che vive a Empoli ed è venuto a trovare l’amico Maurizio Niccolini, talent scout del settore giovanile viola, al “Bozzi” per assistere alla pesante sconfitta della Fiorentina Primavera contro il Milan negli ottavi di Coppa Italia.

“Simeone è un giocatore giovane con cui ci vuole un po’ di pazienza, ma è un grandissimo attaccante come ha dimostrato a Genova dove ha fatto bene, la Fiorentina ha fatto un bell’acquisto”, prosegue l’ex attaccante di Udinese ed Empoli. E su Chiesa che cosa si può dire? “Chiesa sta dimostrando dall’anno scorso di essere un grande giocatore per la Fiorentina e la Nazionale, può ancora migliorare, sta facendo un grandissimo campionato”. In chi si rivede un giovane Di Natale? “Mi si avvicina un po’ Insigne del Napoli, un giocatore importante”

Nel suo futuro che cosa vede? “Adesso sto un po’ con la famiglia, vado un po’ in giro e poi vediamo se entro da qualche parte, come dirigente”.

Paolo Mugnai