Firenze, 17 febbraio 2017 - In piazza Santa Croce un tuffo nel passato, per l'esattezza nel 1530, con la Partita dell'Assedio, rievocazione storica della celebre partita giocata nel 1530 mentre la Repubblica Fiorentina era sotto assedio da oltre un anno delle truppe imperiali di Carlo V. Quella del 2017 è stata la sesta edizione consecutiva.

La rievocazione della partita dell’assedio ha visto scendere in campo i calcianti delle Vecchie Glorie-Calcio Storico Fiorentino provenienti da tutti e quattro i quartieri. Divisi in due squadre, i Bianchi e i Verdi, i giocatori si sono sfidati sul campo di Santa Croce.

Una particolarità: i Magnifici Messeri sono stati i Vigili del Fuoco, rappresentati dal comando provinciale di Firenze. I vigili del fuoco che per la prima volta sono stati nominati Magnifici Messeri hanno scelto dieci persone per rappresentare l’impegno costante e capillare che ogni giorno mettono nel proprio lavoro: in rappresentanza di tutti gli uomini dei vari turni del comando capo reparto Massimo Turrini, Marco Scalella, Alessandro Solari; in rappresentanza dei Capi Squadra Antonio Erbacci; in rappresentanza dei Vigili semplici Camillo Rossi ed Emiliano Grazzi. Inoltre si aggiungono il dirigente vicedirettore Alessandro Vieri, quale responsabile di tutti i nuclei speciali del comando tra i quali la squadra Usar coinvolta di recente a Rigopiano; il dirigente vicedirettore Carla Ottaviani, che con la propria professionalità ha garantito in più riprese perizie tecniche nelle aree terremotate; l’amministrativa Simona Papula che oltre a rappresentare tutta la parte degli amministrativi si è impegnata fin da subito a garantire la gestione del personale nei comandi distaccati delle aree terremotate. Oltre al comandante Claudio Chiavacci.