Firenze, 19 gennaio 2018 - C'è una giovane della provincia di Firenze tra i 12 giovani talenti italiani di Sanremo Young, la prima edizione del talent di Rai 1 condotto da Antonella Clerici e dedicato ai cantanti tra i 14 e i 17 anni. Si chiama Eleonora Pieri, spegnerà la 17 esima candelina proprio a febbraio e ieri ha superato brillantemente l'ultima selezione che la porterà direttamente sul palco dell'Ariston, in diretta in prima serata sul primo canale della Rai tra qualche settimana, subito dopo il Festival.

Eleonora vive a Tavarnuzze, frazione di Impruneta. Studentessa di scienze umane al Cavour Pacinotti a Porta Romana a Firenze, canta da quando aveva 7 anni. “Facevo parte del coro delle voci bianche della scuola di musica di Scandicci con Lucia De Caro – racconta -. Oggi il mio vocal coach è Beppe Dati, uno dei più prolifici autori della musica italiana. Grazie a lui quest'anno ho imparato tante cose. Il nostro rapporto è molto importante per me”. A 13 anni Eleonora ha vinto il concorso canoro San Jorio esibendosi al Teatro Alfieri di Asti. Poi con lo stesso Beppe Dati ha partecipato allo spettacolo "La voce serve" dedicato ai ragazzi di Villa Lorenzi al Teatro Puccini.

“Ho provato la strada di Sanremo Young - racconta - grazie all'idea di un'amica appassionata di musica come me. Sto vivendo questa avventura come un'esperienza di vita che mi aiuterà anche a crescere”.
I suoi amici e la sua famiglia la stanno sostenendo in questo percorso “con grande entusiasmo: senza di loro non sarebbe la stessa cosa”.

È stata mamma Beatrice a ricevere ieri mattina la telefonata che annunciava il passaggio alla fase finale di Sanremo Young. “E' stata un'emozione fortissima: ho chiamato subito Eleonora a scuola per avvisarla e lei stessa non riusciva a crederci. Si è impegnata tanto, con grande serietà e impegno: se lo merita”.

La ragazza ammette che non è facile conciliare lo studio, le esigenze di un'adolescente e il canto: “In questo periodo l'impegno con la musica è molto importante: le dedico gran parte del mio tempo libero perché il mio cuore è lì”. Ma la passione, si sa, può riuscire a muovere tutto e Eleonora spera davvero di poter fare della musica la sua esistenza e il suo lavoro. “Il mio obiettivo per il futuro? Guardo alla vita con ottimismo e determinazione per poter realizzare i miei sogni. Da grande vorrei continuare a cantare con il desiderio che un giorno diventi il mio lavoro: sarebbe fantastico”.