Firenze, 24 settembre 2015 - Sono 41 le pizzerie premiate e consigliate come le migliori a livello nazionale, sulla Guida alle Pizzerie d'Italia del Gambero Rosso 2016, presentata lunedì a Palazzo Caracciolo a Napoli. Fra questi anche due chiantigiane: Lo Spela in località Ferrone a Greve in Chianti e il ristorante Palazzo Pretorio di San Donato in Poggio (Tavarnelle Val di Pesa).

Entrambe hanno ottenuto i tre spicchi – il riconoscimento massimo – sull'autorevole guida. Per motivi e caratteristiche diverse, che rendono comunque le loro pizze fra le migliori d'Italia e le decretano regine del Chianti. "E' il terzo anno consecutivo – racconta Paolo Pannacci, titolare de Lo Spela – che il Gambero Rosso mi conferisce il massimo punteggio sulla guida. Le motivazioni sono legate alla nostra filosofia aziendale, ovvero l'accurata ricerca degli aspetti nutrizionali del prodotto che va al di là del gusto. Quest'anno abbiamo puntato sulla pizza con farina integrale e con aggiunta di farine alternative come quella di canapa e di farro. Mentre quella vegana, che facevamo fino a poco tempo fa, è stata per il momento accantonata per difficoltà nel reperire le materie prime. Il nostro obiettivo è quello di offrire la massima qualità e i clienti, che ci seguono ormai da quasi 30 anni, apprezzano sempre più questa nostra particolarità".

Anche per il napoletano verace Giovanni Santarpia, pizzaiolo e gestore del ristorante Palazzo Pretorio, trovarsi nella rosa dei migliori pizzaioli d'Italia non è una novità. "Quest'anno ho fatto il bis – dice orgogliosamente – per la mia pizza tipica napoletana che ho un po' "toscanizzato", allungando leggermente i tempi di cottura, rispetto alla ricetta tradizionale". La pizza napoletana e l'introduzione nel menu di specialità di mare, fanno si che Palazzo Pretorio sia il ristorante che mai ci si aspetterebbe di trovare nel Chianti. "Da quando, nel 2006, abbiamo aperto i battenti, – conclude Santarpia – abbiamo riscosso un successo crescente; e oggi, grazie alle recensioni su internet e per merito della segnalazione sulla guida del Gambero Rosso, abbiamo affezionati clienti italiani e stranieri".