Firenze, 3 febbraio 2018 - Corre tra Firenze e Scandicci il duello elettorale di sabato 3 febbraio. E' il duello tra il leader del Pd Matteo Renzi e quello di Liberi e Uguali, Pietro Grasso. Il primo a Scandicci, al Cinema Aurora. Il secondo al Teatro Puccini di Firenze. Duello che va in scena alla stessa ora, alle undici. I leader parlano ai loro sostenitori dando idealmente il via alla campagna elettorale in Toscana quando manca un mese alle consultazioni. 

RENZI - «Mai come in questo momento il centrodestra è stato in mano alle camicie verdi e non ai moderati: io dico, se votate il centrodestra di Berlusconi, state consegnando il governo agli estremisti»: queste le parole di Matteo Renzi a Scandicci. Che dice anche: "Gli impresentabili in questa campagna elettorale li hanno candidati quelli che gridano onesta', ma che poi non sanno fare pulizia a casa loro", con un chiaro riferimento al M5S. "Da Firenze - prosegue poi Renzi - vogliamo lanciare un messaggio per tutti quelli che criticano il nostro modello, quel tanto vituperato modello fiorentino". Il Cinema Aurora era gremito di sostenitori.

GRASSO - "È un programma che come al solito concede bonus e mercifica le soluzioni proposte ai cittadini. Noi vogliamo invece degli interventi strutturali che possano dare un futuro stabile e sicuro agli italiani piuttosto che dargli i soldi e dirgli 'vatti a comprare qualcosa'". Lo afferma il presidente del Senato e leader di Liberi e uguali, Pietro Grasso, rispondendo ai giornalisti, a proposito del programma di governo presentato dal Pd. Tanta gente anche al Teatro Puccini. «Noi abbiamo dei valori e dei principi che sono alla base del nostro movimento, e stiamo ricostruendo la sinistra che possa portare avanti quello che si è disperso da parte del Pd», ha poi detto Grasso.