Moena (Trento), 15 luglio 2017 - Il cantiere Fiorentina prosegue nella costruzione della squadra per la prossima stagione con un sabato dedicato all'allenamento (mattutino) e alla seconda amichevole del ritiro di Moena, contro il Trentino Team. La prevedibile goleada viola è il frutto di una differenza enorme tra il livello della Fiorentina e la generosa selezione di dilettanti locali. Le note positive ci sono (un migliaio di spettatori, la doppietta di Hagi, il primo gol in viola di Vitor Hugo, il gol e l'assist di Babacar, i tanti marcatori, una gran parata di Sportiello) ma analizzare la partita dal punto di vista tecnico tattico ha poco senso. 

Il tecnico viola Stefano Pioli, nel dopo partita, analizza alcuni singoli ("non vi approfittate, in seguito lo farò molto meno perché conta la squadra") dicendo con chiarezza che il portiere titolare, al momento, è Sportiello e quando gli viene chiesto se tra i giovani in ritiro ce n'è uno in particolare che l'ha colpito, non ha dubbi: "Sono contento di tutti i giovani che sono qui. Mi piace Meli, mi sta piacendo molto e sta  reggendo bene i carichi di lavoro". Un giudizio lusinghiero a un anno di distanza da un'analoga "investitura" di Paulo Sousa nei confronti di Federico Chiesa. Insomma, un giudizio di buon auspicio per il giovane trequartista Meli, appena diciassettenne.

Pioli dribbla le domande su Kalinic ("non è un caso, ma ci sono situazioni da definire"), elogia il nuovo arrivato Milenkovic ("non ho ancora potuto allenarlo personalmente, ma lo conosco: ha personalità, stazza fisica, buona tecnica"), spende buone parole per Babacar e tira un po' le orecchie ad Hagi: "Sa toccare molto bene la palla con entrambi i piedi, ma forse a volte tocca troppo la palla, lo vorrei più concreto". Infine, la difesa: è il reparto al momento più fornito, ma Pioli si aspetta l'arrivo di un altro centrale.

Riguardo alla partita, esordio stagionale, dunque, per Babacar, Astori (il nuovo capitano, "incoronato da Pioli nella festa in piazza di venerdì 14 luglio)  e Badelj, mentre dal primo minuto c'è anche il giovane talento romeno Hagi che viene impiegato sulla destra. Se il divario con l'avversario non fosse così netto, sarebbe interessante vedere l'intesa tra Astori e Vitor Hugo in difesa, ma gli attacchi del Trentino Team sono più che sporadici.

I viola passano subito: al 1' un diagonale di Maxi Olivera batte Berté. Come è ovvio si gioca a una porta sola con la Fiorentina in attacco costante. Al 4' Babacar si divora un gol fatto a centro area.

Le immagini del march

MOENA_24130790_163809

Al 15' la pressione costante dei viola sfocia nel 2-0 con uno splendido gol di Hagi con un gran tiro di sinistro. Passano tre minuti e Vitor Hugo (certo poco impegnato in difesa) realizza da pochi metri il suo primo gol in viola.

Al 24' si fa vedere  in avanti per la prima volta in avanti e conquista una punizione dal limite: calcia Cerda e Sportiello fa una gran parata. Al 28' su un'azione nata da un recupero di Badelj arriva il gol del giovanissimo Meli (classe 2000) per il 4-0. Il ritmo è blando e la partita è illuminata da un bel gol di Babacar da posizione molto defilata e dal secondo sigillo di Hagi su assist di Babacar.

Nel secondo tempo Pioli cambia tutti e la penuria di uomini disponibili lo costringe a soluzioni "innovative" come quella di Diakhatè terzino destro. Al 10' minuto Schetino riprende la palla respinta dal palo, dopo un tiro di Cristoforo, e infila il 7-0.  A centrocampo è Sanchez a dominare.

Al 15' e al 16' Gori e Baez mettono dentro l'8 e il 9 a zero. Il 10-0 arriva al 18' con Cristoforo che realizza una bella punizione. Alla mezz'ora Maganjic realizza su rimpallo per l'11-0 finale.

Le formazioni

Fiorentina (4-2-3-1):  Sportiello (1' st Tatarusanu); Tomovic (1' st Diakhatè), Hugo (1' st Illanes) , Astori (1' st Ranieri), Maxi Olivera (1' st Milic); Badelj (1' st Sanchez), Vecino (1' st Cristoforo); Meli (1' st Schetino), Hagi (1' st Baez), Rebic (1' st Maganjic); Babacar (1' st Gori). Allenatore: Pioli

Trentino Team (4-4-2): Berté; Armani, Bianchi, Biscaro, Baccega; Bugna A., Bugna M., Caliari, Cerda; Carpi, Covi. Allenatore Maran

Arbitro: Tappeiner di Merano

I VIDEO DELLA FESTA IN PIAZZA A MOENA

 

La cronaca di Roberto Davide Papini:

image

Parla il tecnico Stefano Pioli:

image

Le parole di Antognoni:

image

Pioli nomina Astori capitano:

image

Le parole del vicepresidente Salica: 

image

Vitor Hugo grida: "Forza viola": 

image

Babacar acclamato dalla folla: 

image