Firenze, 24 ottobre 2017 - Tecnologia e distretti industriali. Una coppia che, se assemblata a regola d’arte, può diventare un muscolo d’acciaio, alleato dei cluster, i distretti di imprese fiorentine e toscane. In grado di penetrare a fondo anche nei mercati internazionali di moda e turismo. A un patto: maneggiarla con cura.

Ma soprattutto, sfruttarla fino in fondo. È questo il filo rosso che lega la tavola rotonda organizzata da Qn-La Nazione e dall’inserto del lunedì Qn-Economia e Lavoro, in collaborazione con Tim e in programma oggi alle 18 nell’auditorium «Attilio Monti» de La Nazione. L’obiettivo dell’incontro: comprendere il ruolo che le nuove tecnologie offrono alle piccole e medie imprese italiane, assieme all’impatto che la digitalizzazione, le nuove frontiere delle connessioni e la Rete possono offrire alle imprese pubbliche e private, indirizzandole nelle priorità di mercato e negli investimenti. L’incontro sarà moderato dal direttore de La Nazione, Francesco Carrassi e introdotto dal sindaco Dario Nardella. In cattedra una lectio con nomi d’eccezione.

A partire dal presidente della Sezione Industria Alberghiera di Confindustria Firenze, Giancarlo Carniani, organizzatore della Bto, l’evento di riferimento in Italia sulle connessioni tra turismo, innovazione e tecnologia. E poi Stefano Cinquini, responsabile Mercato Pubblica Amministrazione Locale Toscana, Marche e Umbria di Tim che affronterà il ruolo delle reti fisse e mobili come benzina per la crescita digitale del Paese.

Soprattutto a partire dall’uso dei big data, i dati ‘liberi’ che possono essere elaborati da progetti ad hoc come la «Tim Data Room», in grado di ‘ascoltare’ la Rete e creare valore aggiunto per le aziende. Presente anche Anna Mazzer, Head of Marketing and Digital di e-Pitti.com e FieraDigitale S.r.l. che illustrerà l’importanza della tecnologia 4.0.

La stessa applicata nella creazione di e-Pitti, il progetto di fiere online di Pitti Immagine, lanciato nel giugno 2011. Tra i relatori anche il presidente nazionale di Cna Turismo e Commercio, Luca Tonini che dedicherà attenzione a come destinazioni territoriali con alto potenziale ma ancora non riconosciute come mete turistiche possano beneficiare di una migliore distribuzione dei flussi di visitatori.

Interverranno inoltre, Carlotta Ferrari, Direttrice Firenze Convention & Visitors Bureau, Diego Paternò Castello di San Giuliano, membro del consiglio di amministrazione con incarico speciale alle Attività Digitali di Ferragamo S.p.A. e Alessandro Vittorio Sorani, Presidente di Confartigianato Imprese Firenze.