Firenze, 17 luglio 2017 -  Si  è risolta dopo tre ore la situazione del  treno Frecciarossa, con centinaia di passeggeri a bordo, rimasto fermo, a causa di un guasto, per circa tre ore in una galleria del Mugello nel tratto fra Castello e San Piero a Sieve.

Il treno è stato agganciato da un locomotore verso le 13.15 ed è stato trainato, a velocità ridotta, fino alla stazione Santa Maria Novella di Firenze. Acqua e generi di prima necessità sono stati forniti ai passeggeri da Fs una volta arrivato il convoglio in stazione. Una passeggera di una quarantina di anni  che si era sentita male sul treno è stata soccorsa dal 118 e trasportata per controlli al pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Nuova di Firenze

Diversi gli utenti che su Twitter hanno raccontato l'odissea. "Un'esperienza da non augurare a nessuno", si legge. 

I viaggiatori sono stati trasferiti su un altro Frecciarossa per proseguire il tragitto previsto. Ferrovie ha assicurato che sarà integralmente rimborsato il biglietto. Sempre in stazione a Firenze è stato fatto giungere personale del 118 a titolo precauzionale. Durante la permanenza nella galleria, parte dei passeggeri era scesa dal treno e si era posizionata su marciapiedi e 'isole' di emergenza in attesa dei soccorsi. Tra alcuni viaggiatori ci sarebbero stati momenti di apprensione, anche per i disagi del caldo oltre al dover trascorrere ore nel tunnel. Nella galleria, a causa del convoglio fermo, i treni in transito sull'altro binario hanno registrato forti rallentamenti.

Treno treno 🚂 delle mie brame quando arriveremo a destinazione ? #AV #Frecciarossa #9514 pic.twitter.com/Kl2aPZ45Pj

 

Firenze, #Frecciarossa bloccato da circa 3 ore in galleria per un guasto: passeggeri al buio e senza aria condizionata

Il treno, il  Salerno-Milano 9514, era ripartito da Firenze Santa Maria Novella poco dopo le 10.