Firenze, 2 gennaio 2018 - Un saluto speciale a Sofia de Barros -  la bambina di 7 anni  morta nella notte tra il 30 e il 31 dicembre per una leucodistrofia metacromatica, una rara malattia neurodegenerativa contro la quale ancora non c'è una cura - è arrivato anche dai tifosi della curva Fiesole.

"Ciao piccola Sofia", si legge in uno striscione appeso ai cancelli dello stadio Artemio Franchi, firmato '7 Bello', uno degli storici club Viola. Nel corso degli anni i tifosi della Fiorentina hanno spesso raccolto fondi e partecipato a iniziative per sostenere la Fondazione 'Voa Voa' creata dai genitori della bimba, Caterina Ceccuti e Guido De Barros, per aiutare i bambini affetti da gravi patologie ad avere condizioni di vita migliori e le loro famiglie a superare le tante difficoltà burocratiche che incontrano nella sanità. 

LA LETTERA DELLA MAMMA DI SOFIA: LEGGI QUI