Firenze, 13 febbraio 2018 - Sfruttamento della prostituzione: con questa accusa un 29enne albanese è stato arrestato la notte scorsa dalla polizia in un affittacamere di Signa (Firenze). L'uomo, destinatario di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del tribunale di Milano, è stato rintracciato grazie al sistema 'alloggiati web' della questura, che ha segnalato la presenza di un ricercato nella struttura ricettiva.

Il 29enne è stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla squadra mobile di Milano, che il 31 gennaio scorso ha portato all'arresto di 25 persone, tutte albanesi, con le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e traffico di sostanze stupefacenti. Per gli investigatori, il 29enne sarebbe stato incaricato tra l'altro di sorvegliare le lucciole e riscuotere i loro incassi.