Firenze, 18 maggio 2017 - Questa sera (giovedì) alle 21 a Vicchio sarà presente il cardinale Giuseppe Betori per accogliere, con una celebrazione liturgica, la Madonna di Giotto che il Mugello ha ottenuto in prestito dal Museo Diocesano di Santo Stefano al Ponte Vecchio in occasione del mese mariano.

Opera che, dopo una permanenza in Pieve di alcuni giorni, sarà spostata al Museo Beato Angelico di Vicchio, dove rimarrà esposta fino ad ottobre (parte di un itineraio giottesco curato dall'assessorato al Turismo dell'Unione dei Comuni del Mugello). Ci si prepara anche così, in Mugello, alla vista di Papa Francesco a Barbiana del 20 giugno. E Vicchio, al 'centro del mondo', si prepara a celebrare la ricorrenza dei cinquanta anni dalla morte di Don Lorenzo Milani.

Tante le iniziative in programma. L'ideale percorso di avvicinamento alla visita inizia proprio questa domenica (21 maggio), quando un gruppo di giovani del vicariato del Mugello salirà a Barbiana in una sorta di 'passeggiata' di riflessione e omaggio a Don Lorenzo. Poi giovedì 25 alle 10 presso l’istituto comprensivo di Vicchio ci sarà la piantumazione dell’albero di kaki di Nagasaki (figlio della pianta sopravvissuta all’atomica), e venerdì 26 alle 17 presso la biblioteca comunale la presentazione del libro ‘Processo all’obbedienza’ (di Mario Lancisi). Per chiudere poi la giornata alle 21 presso il teatro Giotto lo spettacolo ‘Lettera a una professoressa’.

Poi, sabato 27 maggio, la prossima Marcia di Barbiana, che quest’anno assume un valore tutto particolare data la visita del Santo Padre. Per chi vuole partecipare alla Marcia il ritrovo è fissato per le 10,30 presso il piazzale del Lago Viola, e poi alle 12 a Barbiana si terrà il saluto ai partecipanti e la presentazione dei lavori delle scuole nell’ambito del concorso ‘La parola genera’. La marcia, che si suppone molto partecipata, sarà anche l'occasione per testare le scelte di viabilità che, presumibilmente, saranno adottate poi il 20 giugno per la visita del Santo Padre. Tradizionalmente, infatti, in occasione della marcia la strada per Barbiana viene chiusa al traffico all'altezza del Lago Viola. Dalla Polizia Municipale di Vicchio fanno sapere, comunque, che ancora non sono state prese precise indicazioni riguardo alla visita del 20 giugno, e che attendono di essere contattati dagli organizzatori e dalla sicurezza vaticana.

Si smorzano anche le polemiche sulla costruzione dei bagni davanti alla Chiesa. Il parroco di Vicchio, Don Giuliano Landini, fa sapere che si è proceduto ad una revisione del progetto, e che la casetta (cui si sta lavorando in questi giorni) sarà più bassa (rispetto al progetto originario) e meno impattante anche dal punto di vista visivo .

L'OPERA RITROVATA - Una porzione di pala d'altare rubata nel 1993 dalla chiesa di Sant'Andrea a Barbiana sarà restituita questa sera alla Curia fiorentina dai carabinieri nel nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze. La consegna avverrà al termine di una messa che sarà celebrata alle 21 presso la pieve di san Giovanni Battista di Vicchio. Un evento che avviene a un mese dalla visita di Papa Francesco che a Barbiana pregherà sulla tomba di don Milani. L'opera, risalente al XVII secolo, è stata recuperata in passato dai militari. Il recente dissequestro ne ha reso possibile la restituzione. La pala d'altare a cui appartiene è attualmente esposta nel museo di arte sacra Beato Angelico di Vicchio.