Firenze, 17 novembre 2016 - Un video per spiegare in dettaglio i lavori sul Lungarno Torrigiani, a Firenze. Lo ha realizzato Trevi Spa, azienda intervenuta per il ripristino del lungarno Torrigiani. In pochi minuti le immagini ripercorrono gli interventi e i fatti, a partire dal crollo del 25 maggio scorso, fino al taglio del nastro del 4 novembre.

Gianluca Turconi, site manager di Trevi, illustra nel filmato, anche attraverso animazioni e rendering, il procedere dei cantieri, dalla posa di 764 colonne, alla collocazione di palificazioni per le fondazioni, fino alla realizzazione del graticcio di travi, alla sistemazione della nuova condotta dell’acquedotto e quindi alla copertura con terra e all’asfaltatura. Un lavoro, quello di ripristino dell’argine sul Lungarno Torrigiani, che è stato portato avanti in tempi record. Un risultato possibile anche per merito di un tavolo tecnico con tutti gli enti coinvolti e grazie alla possibilità di lavorare su tre turni, mediante la deroga concessa dal Comune di Firenze per le emissioni notturne di rumore.

Così i cantieri hanno potuto andare avanti giorno e notte, sabato, domenica e festivi. Subito dopo il crollo, il sindaco Dario Nardella istituì con un’ordinanza il tavolo tecnico e consegnò a Publiacqua la responsabilità del cantiere. Proprio Publiacqua, in qualità di stazione appaltante, ha incaricato la propria società d’ingegneria, Ingegnerie Toscane, di predisporre il progetto per le opere di ripristino. Le prime lavorazioni sono state realizzate direttamente da Publiacqua, che si è avvalsa di alcune aziende con le quali collaborava da tempo. Quindi è intervenuta la Trevi Spa, leader nelle palificazioni, che ha a sua volta utilizzato altre ditte per interventi specifici. Fino al taglio del nastro nella data prevista, in occasione dell’anniversario dell’Alluvione.