Firenze, 13 gennaio 2018 - Ancora una nottata senza regole nella zona di Santa Croce. Fiumi di cocaina, minimarket che svendono alcol a tutte le ore, balordi che girano indisturbati. Come la coppia di ragazzini che poco dopo le due di notte si è intrufolata in un portone di Borgo dei Greci e dopo essersi guardata intorno ha deciso di prendere a calci la porta a vetri della portineria. Fortuna che non c'era nessuno.

Ragazzini di nemmeno 18 anni, ben vestiti e ben carburati di alcol, che hanno deciso di finire la serata così: divertendosi a mandare in mille pezzi la finestra. 

"Il centro storico è nelle mani di criminali e vandali - apre le spalle Emanuele Corti Grazzi, uno dei residenti dell'immobile -, ogni sera ne succede una. Non siamo più tranquilli, difficile vivere così. E la cosa più triste è che questa volta si tratta di ragazzi molto giovani, mi auguro che i genitori tramite queste immagini possano riconoscerli e fare i dovuti rimproveri... I nostri figli sono i cittadini di domani...".

Una situazione quella di via dei Benci e stradine limitrofe che negli ultimi mesi è peggiorata. Per chi vive e lavora il vero problema è lo spaccio. Gli stessi gestori dei locali di via dei Benci  per difendersi hanno ingaggiato due guardie private armate, in collegamento con gli steward delle attività e naturalmente con la polizia, per scandagliare gli anfratti della notte.