Pedonalizzazione: duemila autobus
non passeranno più da piazza Duomo

Catene in via Martelli e via Cerretani, via dell’Oriuolo cambia senso di marcia. Alcune linee dovranno spezzarsi, altre avranno percorsi totalmente nuovi. Taxi, accesso in Borgo San Lorenzo

PIAZZA DUOMO PEDONALIZZATA: Cosa ne pensi? Dì la tua 

| | condividi

Piazza Duomo Firenze, 23 settembre 2009 - Quella del Duomo sarà un’area pedonale «integrale». Zero zone franche per i furbetti. Pochissime deroghe ammesse. Ovviamente quelle per i mezzi di soccorso. Gli accessi indispensabili, per il carico e lo scarico merci, saranno vagliati caso per caso. Il passaggio per i diversamente abili avrà percorsi speciali, ma nell’area off-limits non si entra con i mezzi a motore. La rivoluzione partirà il 25 ottobre. Con un enorme lavoro di preparazione che è già in corso da mesi.

Questo il perimetro che delimiterà la nuova zona solo per pedoni: via Martelli, a partire dall’incrocio con via de’ Pucci; piazza San Giovanni sul lato destro che costeggia il Duomo; via de’ Cerretani, dall’incrocio con via de’ Vecchietti. Una zona che si va ad aggiungere a quella già pedonalizzata per cui il Duomo e l’area limitrofa sarà completamente sgombro dal traffico.

Tutto questo comporterà lo stravolgimento della viabilità: alla zona pedonale non sono ammessi bus né taxi. La deviazione delle linee di trasporto pubblico è al vaglio dei tecnici del Comune e di Ataf. Molto probabilmente per le linee più forti (14, 17, 23) verrà consentito un affondo al centro, in modo tale da lasciarli avvicinare il più possibile alla rigorosissima zona pedonale.

Alcune linee dovranno spezzarsi in doppie circolari. Altre prenderanno percorsi del tutto nuovi. D’altronde il pallino di far fuori i bus dal centro storico era già qualcosa più che un’idea. In attesa della gara della Provincia, Renzi aveva dato l’input. Con un progetto affidato a un pool di esperti. Le linee in futuro dovranno incrociarsi con la tramvia. Ma l’idea fondamentale di quel progetto ruota su due autolinee che attraversano la città passando dal centro (verosimilmente 14 e 17) sfrattando tutte le altre, convogliandole su tre punti di scambio esterni: Fortezza, Porta al Prato, via Curtatone. Con due linee periferiche: una da Sesto a Scandicci, un’altra da Ponte a Niccheri a Torregalli.

Il progetto a questo punto accelera. Nell’affondo al centro, i bus che adesso arrivano da via de’ Pucci potranno svoltare a destra in via Cavour per andare in piazza San Marco e rientrare sui viali. Via dell’Oriuolo cambierà senso di marcia, verosimilmente per consentire al 14 di percorrerla da via Verdi fino al Duomo, dove si potrà svoltare in via del Proconsolo. I pullman che arrivano dalla stazione, in via Panzani, potranno svoltare in via de’ Vecchietti.

Soluzioni diverse per i taxi. Che potranno inoltrarsi fino a piazza Dell’Olio. Alle auto bianche del servizio pubblico sarà consentito anche percorrere borgo San Lorenzo. Lo studio di questa nuova area pedonale non è affar semplice perché sono dieci le linee che attualmente passano da piazza del Duomo – 1, 6, 7, 10, 11, 14, 17, 23, 31, 32 – per un totale di circa 2.000 autobus e 150mila passeggeri il giorno (e 54 milioni l’anno). Il 60% dell’utenza Ataf insiste, infatti, sulla zona più centrale della città. Con la pedonalizzazione, il 30% di queste dovrà trovare percorsi del tutto alternativi.

Qualcuno storce la bocca. Era inevitabile. Il presidente di Uritaxi Firenze è categorico: «Rispettiamo la decisione, ma anche noi dobbiamo lavorare». «Ci sono 660 taxi in città e circa il 30-40% delle corse passa da piazza Duomo — dice —. Rispettiamo la pedonalizzazione, ma è evidente che noi tassisti dobbiamo poter continuare a offrire il nostro servizio in una zona ad alta concentrazione di turisti, alberghi, ristoranti».

Sul fronte tramvia, in attesa di conoscere il progetto finale della linea 2, c’è da registrare la lettera che il presidente di Ataf, Filippo Bonaccorsi, ha inviato ieri all’amministratore delegato di Gest, Serge Reynaud. Con la quale invita la società di gestione della tramvia a sospendere la selezione di personale esterno e ad operare nel rispetto degli impegni assunti per garantire un canale privilegiato ai dipendenti di Ataf.

Ilaria Ulivelli

Warning: session_start(): open(/www/edit/external/temp/session//f/0/sess_f0hluivo857jfpgtqcitngkm56, O_RDWR) failed: No such file or directory (2) in /www/edit/common/class/extToApp.php on line 369
  • 23/09/2009 11:41
    Vincenzo Palmieri
    Buongiorno, vivo in centro ormai da tanti anni e non posso che essere strafelice di questa decisione: significa che stiamo prendendo la direzione giusta, bravo Renzi. Il nostro Centro Storico, patrimonio UNESCO, va PEDONALIZZATO in maniera spinta e ci vuole coraggio per farlo: mi ricordo nell'88 la prima zona blu..tutti indiavolati..ora la zona pedonale esistente è meravigliosa. Abito in P.zza dei Ciompi che di recente ha visto l'installazione di catene e pilomat: la vita è cambiata ed i miei bimbi corrono e vanno in bici in piazza e nel tratto di via Pietrapiana. Bisogna convetirsi velocemente all'elettrico e investire su energie alternative. La tramvia darà un grande input in tal senso. A firenze ci sono troppe macchine, bisogna disincentivarne l'uso (es tassa di utilizzo ai non residenti), e, per gli spostamenti quotidiani casa-lavoro, rendere appetibile il mezzo pubblico. La pedonalizzazione crea benessere a tutti i livelli: economico, sociale, salute e ripaga sempre nel tempo. Saluti VINCENZO PALMIERI
  • 23/09/2009 16:24
    Stefano
    FINALMENTE,MA DOVEVAMO ARRIVARE AL 2009 PER CAPIRLO?????E' PROPRIO VERO ,IL PROGRESSO PORTA REGRESSO.....ED ORA IL SUPER TICKET, PERCHE' PER VEDERE IL DUOMO DI FIRENZE E IL CAMPANILE DI GIOTTO I TURISTI DOVREBBERO PAGARE 100,00 EURO A TESTA,SE PENSATE CHE PER ANDARE IN AGOSTO SUL MONTE CAPANNE ALL'ISOLA D'ELBA CI VOGLIONO 17,00 EURO A TESTA.........OPPURE PER ENTRARE AL BERNABEU CE NE VOGLIONO 18,OO.......FATE VOI!!!!!!!!!!!!
  • 23/09/2009 19:15
    Laura
    Bene! Sono anch'io in accordo con l'iniziativa. Renzi bravo e coraggioso! E' una vera rivoluzione che però cambierà molte abitudini. Chi usa , come me , ogni giorno il bus dovrà affrontare situazioni nuove nelle coincidenze che prima era naturale trovare in piazza dell'Unità o in piazza Duomo. Spero che questa sia l'occasione per migliorare e potenziare anche il servizio pubblico, oltre a pensare ad una corsia preferenziale per i bus sui viali , dato che poi i transiti di tante linee saranno convogliati sui medesimi. Saluti. Laura
  • Sono presenti 3 commenti
Warning: Unknown: open(/www/edit/external/temp/session//f/0/sess_f0hluivo857jfpgtqcitngkm56, O_RDWR) failed: No such file or directory (2) in Unknown on line 0 Warning: Unknown: Failed to write session data (files). Please verify that the current setting of session.save_path is correct (2;/www/edit/external/temp/session/) in Unknown on line 0
Oggi 16°
Domani 13°
Previsioni a cura del centro Epson Meteo
oggi
domani

Tutte le previsioni

Speciale Campionato di Giornalismo

Figline Valdarno

3 vani a Figline matassino

158000 €

Figline Valdarno

Villetta a Schiera a Figline Matassino

550000 €

Firenze

Viale Petrarca

550000 €

Ricerca avanzata annunci

ESPOSITO ANTONIO

annuncio

VINDIGNI THOMAS

annuncio

BADIANI SILVANO

annuncio

ESPOSITO ANTONIO

annuncio_famiglia

PARIGI BINI DIANA

annuncio_famiglia

MATTEUZZI ROBERTO

ringraziamento

VINDIGNI THOMAS

partecipazione

BADIANI SILVANO

anniversario