Firenze, 11 genanio 2018 - Torna il grande pattinaggio a Firenze con l'International Skate Awards 2018. Il Mandela Forum sabato 13 e domenica 14 gennaio si apre al pattinaggio artistico mondiale per l'ottava edizione della manifestazione di sport e spettacolo che, nell'ultima edizione, aveva battuto tutti i record di presenze (oltre 12.000 spettatori complessivi nei due giorni). Un programma ricco di tante iniziative e di due spettacoli principali con il meglio di quanto può offrire a livello mondiale questa disciplina. Sabato sera, dalle 21.00, le performance degli atleti 'Top Champions', selezionati attraverso un sondaggio on line a livello mondiale tra addetti ai lavori del settore e semplici appassionati.

La giornata di domenica, a partire dalle 16, sarà invece dedicata al tradizionale musical con i pattini che ha sempre riscosso un grandissimo successo: il titolo dello show 2018 è «Soffio di cotonè e prende spunto da vicende realmente accadute nel periodo della guerra di secessione americana. Ospiti d'onore Giò Di Tonno, il coro gospel The Pilgrims e il gruppo di acrobati Socialisarte. Un cast stellare di oltre 40 elementi, da Marco Santucci a Silvia Nemesio, da Anna Remondini & Daniel Morandin a Elena Lago & Danilo Decembrini, da Luca Tocco a Monica Gimeno, a Daniel Arriola, che oltre a pattinare recitano, cantano, suonano dal vivo e che, all'interno del format di International Skate Awards, negli anni hanno maturato capacità artistiche diverse. Il medagliere complessivo degli atleti protagonisti supera le 50 medaglie vinte nei Campionati Mondiali. Alla presentazione della manifestazione di questa mattina al Mandela Forum era presente anche l'Assessore allo Sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci:«Anche quest'anno si aspettano oltre 10 mila persone sugli spalti nel corso della due giorni di spettacoli. Questo è il primo appuntamento sportivo del 2018 che inaugura un anno importante per il palasport fiorentino in quanto ricorre il centenario della nascita di Nelson Mandela e il pattinaggio è il primo evento che lo ricorderà».