Palazzuolo sul senio, 28 novembre 2017 - Ultimi preparativi a Palazzuolo dove, da domenica, saremo in pieno spirito natalizio. Per il quattordicesimo anno consecutivo anche il 2017 torna a brillare delle luci e dei colori del Natale grazie a “Magie dell’Avvento”, un appuntamento tra i più conosciuti della Toscana che ogni anno richiama migliaia di visitatori anche da fuori regione. In questa edizione saranno le domeniche 3, 10 e 17 dicembre e l’8 dicembre, a far vivere tutta la magia delle Feste a chi sceglierà l’incantato mondo di Palazzuolo sul Senio, perla dell’Appennino Toscoemiliano, imbiancato in questi giorni. Per l’occasione, altro motivo per scegliere una visita al paese della Romagna Toscana, i turisti potranno percorrere le vie del centro storico al ritmo di canti natalizi, ammirando i tradizionali e innovativi presepi del percorso “100 Presepi per Palazzuolo“, tra le tante rappresentazioni della natività sparse in ogni anfratto, piazza, vetrina, giardino e angoletto caratteristico. Che potranno essere votate dai visitatori tramite le schede apposite che si trovano presso i luoghi pubblici e che il 6 gennaio vedrà premiare i presepi più belli. Oltre ad addobbi, idee regalo, specialità gastronomiche o cesti da poter far preparare per i propri regali, i visitatori troveranno Tinto, che con i suoi asinelli e gli animali della sua fattoria itinerante, che sarà attrazione per i più piccoli, ma non solo. O Babbo Natale, a cui affidare la propria letterina.

La grande novità di quest’anno sarà, domenica 10 dicembre, uno spettacolo nuovo e di grande impatto, che con luci, musiche, getti d’acqua ed effetti speciali: un tocco di coinvolgimento, passione e romanticismo in più grazie a movimenti sinuosi di giochi d’acqua e lingue di fuoco che danzano sulle composizioni classiche più famose. A chiudere i quattro appuntamenti, il 17 dicembre un succulento pranzo, con cappelletti rigorosamente fatti a mano e tante altre specialità locali, dolce e salate, sarà il modo di entrare nella settimana del Natale e scambiarsi gli auguri davanti ad un gustoso piatto fumante. Ed il 26 dicembre, al calar del sole, la magia del Presepe Vivente per chi vorrà proseguire in famiglia le proprie festività. Inoltre il periodo dell’Avvento a Palazzuolo sarà caratterizzato anche dall’arte: in occasione della Festa dell’Immacolata, alle 17, l’Associazione Culturale Palazzuolo per le Arti, assieme alla Pro Loco e con il patrocinio del Comune, inaugurerà nella saletta del “Museo della civiltà contadina e delle genti di montagna”, la mostra “La Natività nella storia dell’arte europea dal 1400 al 1600” a cura di Franco Marchi. Si tratta di un allestimento di pregevoli riproduzioni pittoriche sul soggetto della Natività, che dal 1400 al 1600 ripercorre la produzione di sommi artisti europei. La sacra rappresentazione della nascita di Gesù Bambino proposta a Greccio da San Francesco d’Assisi nel 1223 incontrò da subito il favore dei fedeli anche per le implicite consonanze con la vita umana cui il tema si prestava. Nei secoli, pittori e scultori hanno raffigurato il presepio infondendovi elementi legati alla società e alla cultura del proprio tempo, dalla nobile semplicità di Giotto al tono aulico dei dipinti fiamminghi al sontuoso cromatismo d’epoca barocca. La mostra rimarrà aperta fino al 6 gennaio con orario 16-18, il sabato, la domenica e i festivi. Per ulteriori info www.prolocopalazzuolo.it