Firenze, 6 dicembre 2017 – Una festa d'inverno, ma soprattutto una festa che anticipa le dolci atmosfere del Natale, quella che si svolgerà sabato 9 dicembre, dalle 11 alle 18, nel bellissimo parco dello Chalet Fontana. Tanti gli eventi per prepararsi al solstizio. E la magia natalizia farà il resto, con abeti, stelle, caldarroste e vin brulè e tantissime idee regalo da scegliere tra gli stand di artigianato fiorentino di qualità. Poi musica e i prodotti dell’orto biodinamico che regala sempre verdura bellissima. Dopo il grande successo del corso per imparare a intrecciare ghirlande, lo Chalet Fontana si conferma uno dei luoghi più suggestivi del Natale a Firenze

Si inizia alle 11 con il “Ritmo del Cambiamento” nella sala Ottone Rosai. Far Musica Insieme, per Crescere Insieme è un laboratorio esperenziale per migliorare la percezione di se stessi e sviluppare l’intelligenza emotiva. Il workshop gratuito è a cura di Giorgio Fabbri, musicista, compositore e direttore d'orchestra, con la collaborazione di Anna Maria Palma, professional consuelor. Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 335 7040001.

Dalle 11.30 il ristorante dello Chalet Fontana offrirà un aperitivo a tutti i visitatori e lo chef Luigi Bonadonna preparerà piatti con i prodotti dell’orto. Si prosegue poi con il mercatino di Natale degli artigiani fiorentini, la spesa dell’orto NOAFood. Presente ovviamente anche il vivaio dello Chalet Fontana, Il Calicanto, che dopo il tutto esaurito fatto registrare al corso di ghirlande, arricchisce il giardino con gli abeti, le piante e i fiori.

"Le feste e gli eventi organizzati allo Chalet Fontana – spiega, Antonella Giachetti, rappresentante della proprietà dello Chalet Fontana - stanno incontrando sempre più il gradimento del pubblico. Con le nostre attività vogliamo far rivivere uno dei luoghi più belli e magici della città e promuovere uno stile di vita semplice e autentico, creare momenti di svago intelligente e di socializzazione, soprattutto in questo periodo di festa che rallenta i ritmi frenetici quotidiani e può permettere, a chi vuole, di recuperare energie, affetti e gioia di vivere”.

Ilaria Biancalani