Tavarnelle Val di Pesa (Firenze), 6 dicembre 2017 – Sono due paesi in festa, Tavarnelle e Barbeirno, uniti dalle atmosfere calde e avvolgenti del Natale. Sotto l’albero del Chianti un dono speciale alle comunità, alle famiglie, ai bambini, per i quali anche quest’anno le amministrazioni comunali guidate da David Baroncelli e Giacomo Trentanovi hanno lavorato insieme, hanno intrecciato idee e risorse per rendere speciale l’ultimo mese dell’anno ed impreziosirlo con la realizzazione di un carnet condiviso di eventi.

Dall’8 dicembre, pattini ai piedi e abbigliamento da montagna. Tavarnelle propone di vivere il Natale ad alta quota con l’apertura ufficiale dell’intrattenimento più divertente e vivace dell’inverno chiantigiano, la pista di ghiaccio che accoglierà a partire dalla Festa dell’Immacolata alle ore 16, uno spettacolo sul ghiaccio con la partecipazione di giovani ballerini e atleti toscani. E’ il primo giorno di festa natalizia per il comune tavarnellino, accesso dalle forme e dai disegni brillanti ed evocativi delle luminarie del centro storico, dove prenderà vita, come da tradizione, il mercatino di Natale dalle ore 10 alle ore 20. Non mancherà l’animazione per bambini in piazza Matteotti accompagnata da truccambimbi e mascotte. Per le vie del centro storico le atmosfere del Natale saranno ‘riscaldate’ anche dalle note di una street band che arricchirà in forma itinerante il programma della serata. La pista di ghiaccio rimarrà aperta fino al 7 gennaio 2018.

“Il Natale è l’occasione per promuovere il valore dell'aggregazione; – dice il vicesindaco, Davide Venturini - affidiamo ai luoghi da vivere all'aperto il compito di accogliere la comunità”.
E dal capoluogo basta spostarsi di pochi chilometri per raggiungere San Donato in Poggio dove, sempre venerdì 8 dicembre alle ore 18, in piazza Malaspina si accenderà la magia del Natale: le luci, il presepe e l'albero gigante. “Quest'anno – spiega il vicepresidente della Pro Loco, Carlo Alberto Aquilani – abbiamo voluto che Palazzo Malaspina fosse più che mai la Casa di Natale di San Donato”. Con l'occasione la Pro Loco San Donato inaugurerà la terza edizione del “Concorso dei presepi”, le capannucce allestite dai cittadini ed esposte nelle sale di Palazzo Malaspina, fra le quali saranno gli stessi visitatori a scegliere le tre più belle. “La novità di questa edizione – aggiunge Aquilani – è la libertà assoluta del tema, dei materiali, delle strutture e della grandezza. Inoltre, come incentivo, abbiamo deciso di dare a tutti un premio per la partecipazione”. E l'anticipo del Natale proseguirà durante tutto il lungo fine settimana dell'Immacolata e culminerà, domenica 10 dicembre alle 17 con “Dolci e note”, un incontro-merenda con canti eseguiti da un gruppo di ragazzi del paese accompagnati da musicisti che suoneranno dal vivo.

Il 9 e 10 dicembre il viaggio di Babbo Natale fa tappa anche nel castello di Barberino, che si trasformerà nel Borgo di Babbo Natale con aree giochi, gonfiabili, addobbi, pupazzi di neve, spazio artico con igloo e un Santa Claus equilibrista. Una serie di folletti, amici e collaboratori dell'amato vecchietto, aiuteranno i bambini nel personalizzare le tradizionali letterine. L'ingresso è libero. “Replichiamo l'iniziativa – dichiara l’assessore al centro storico, Cristina Pratesi – con la consueta attenzione ai più piccoli”.